diredonna network
logo
Stai leggendo: Torta Hello Kitty: come realizzarla a casa in pochi semplici passi

Come pastorizzare le uova

Perché dovresti provare la colazione proteica, anche in versione vegana

Muffin alle mele

Carpaccio di zucchine

Kimchi

Pettole

Bisque di gamberi

Torta di grano saraceno

Marmellata di pomodori verdi

Salsa olandese

Torta Hello Kitty: come realizzarla a casa in pochi semplici passi

Tutte le fasi della torta Hello Kitty, pensata e realizzata dalla blogger Emma MT - Cakes Bakes and Cookies: ecco come si fanno la base, il disegno e infine il ritaglio.
Fonte: Emma MT – Cakes Bakes and Cookies

 

La torta Hello Kitty è un vero sogno per tutte le bambine, ma anche per le più grandi. A crearla è stata la blogger Emma MT, del blog Cakes Bakes and Cookies, per la sua figlioletta di 5 anni. Emma ci ha dato il permesso di tradurre la ricetta di questa torta bella, buona e soprattutto facile, alla portata anche di coloro che non sono dei maghi in cucina. Ecco quindi come fare passo dopo passo.

Fase 1 – La base della torta Hello Kitty

La base della torta Hello Kitty deve essere quadrata (in assenza di stampo a forma di Hello Kitty, ovvio) ed è un semplice Pan di Spagna. In rete ci sono moltissime ricette, che partono dalla più semplice con soli tre ingredienti da mescolare insieme: farina, zucchero e uova. Anche la stessa Emma sul suo blog ne dà una ricetta, che è decisamente tradizionale e prevede anche acqua, vaniglia e un po’ di lievito – ingrediente che contribuisce alla crescita del pan di Spagna. In alternativa la base può essere quella di una torta Margherita o quella che si preferisce, soprattutto tenendo conto di eventuali intolleranze e allergie della bimba o dei bimbi che andranno a mangiarla.

Fase 2 – Il disegno della torta Hello Kitty

Fonte: Emma MT – Cakes Bakes and Cookies

Disegnate su un foglio della dimensione della torta la sagoma di Hello Kitty, come nella foto.

Se proprio con i disegni non abbiamo dimestichezza, si può ovviamente stampare un disegno al computer, scaricando da Internet l’immagine di Hello Kitty e riadattandola alle misure della torta.

E ora veniamo alla parte più difficile, ma non troppo: la farcitura e la decorazione

Fase 3 – Il ritaglio della torta Hello Kitty

Fonte: Emma MT – Cakes Bakes and Cookies

Il ritaglio del dolce deve avvenire con mano decisa e con un coltello affilato – che può anche aiutare, dice Emma, a controllare che il sapore sia buono, visto che le parti scartate possono ovviamente essere assaggiate.

Fase 4 – La farcitura della torta Hello Kitty

Fonte: Emma MT – Cakes Bakes and Cookies

La base viene farcita: ci si può sbizzarrire, tra crema pasticciera, crema chantilly, crema al cioccolato e chi più ne ha più ne metta. Ma bisogna ricordare che ci vuole sempre lo sciroppo per la bagna tra il pan di Spagna e la crema. Si può usare un dito di liquore purché diluito con acqua, ma, dato che si tratta di un dolce rivolto espressamente a bambini, è meglio evitare. Un’ottima soluzione è la bagna con il latte, anche in varianti simpatiche come latte al cioccolato o latte alla fragola.

Fase 5 – La copertura con il burro

Torta Hello Kitty
Fonte: Emma MT – Cakes Bakes and Cookies

La parte superiore della torta Hello Kitty viene ricoperta da uno strato di crema al burro, che serve a creare un sostegno per la glassa allo zucchero che sarà versata su essa come ultimo strato.

E ora entriamo nel vivo della decorazione:

Fase 6 – La colata di glassa bianca

Fonte: Emma MT – Cakes Bakes and Cookies

A questo punto chi ha un minimo di dimestichezza di cake design sa che è la volta della glassa bianca, che va perfettamente livellata con la spatola.

Fase 7 – Costruiamo il volto di Hello Kitty

Fonte: Emma MT – Cakes Bakes and Cookies

Non resta che passare alle decorazioni in pasta di zucchero. Facilissime quelle di occhi, naso e baffi. Meno i fiocchetti, per cui Emma consiglia di utilizzare due rotoli di carta forno come in questa foto.

Fonte: Emma MT – Cakes Bakes and Cookies

Volendo si può utilizzare la pasta di mandorle, che consiste nel mescolare parti uguali di mandorle tritate e zucchero – con l’aggiunta di coloranti naturali se serve (il rosa si può ottenere dal succo di fragola, il marrone dal caffè o dal cacao, eccetera). Le decorazioni sono state lasciate da Emma ad asciugare per una notte, in particolare il fiocchetto rosa di Hello Kitty. Bastano però poche ore per l’asciugatura, anche se la prudenza in questi casi non è mai troppa.

Qui trovate la ricetta originale su Cakes Bakes and Cookies.