diredonna network
logo
Stai leggendo: 5 cibi assolutamente da evitare! #junkfood

5 cibi assolutamente da evitare! #junkfood

Ecco una piccola lista con tutti quei cibi definiti "JUNK" o spazzatura; controllate la lista e iniziate sin da subito a moderare le dosi di questi "cattivi" alimenti nella vostra alimentazione quotidiana!

Spesso, per la fretta che la vita frenetica di tutti i giorni ci porta ad avere, compiamo scelte sbagliate in merito alla nostra alimentazione. Siamo oramai in una società che vende cibo preconfezionato o geneticamente modificato e dobbiamo prestare massima attenzione a ciò che mangiamo…ammesso che non vogliamo poi avere a che fare con le conseguenze. Abbiamo dunque redatto una lista di cibi “junk” o per meglio dire “spazzatura”, di bassa qualità, ricchi di conservanti, coloranti e sostanze chimiche.

1. Bibite gassate


Una lattina è piena di zuccheri, calorie, caffeina, coloranti artificiali e solfiti. Essendo molto acidi, questi drink vengono filtrati a fatica dai reni e contribuiscono all’indolenzimento delle ossa. Le bibite dietetiche non fanno eccezione in quanto contengono tutte le cose sopra elencate con l’aggiunta di aspartame (un dolcificante artificiale usato al posto dello zucchero e considerato abbastanza dannoso). Vi abbiamo già parlato in passato di quanto sia negativo  questo tipo di bevande per la linea e di come non permetta di restare in forma!

2. Pop Corn


Insieme ad una bibita gassata i popcorn sono un mix eccezionale. Ma sono anche peggio di un pasto al fast food! Contengono infatti moltissime calorie e una grande quantità di grassi saturi (specialmente in quelli cucinati col burro, corrispondente alla quantità che un adulto dovrebbe assumere in tre giorni!). Concedeteveli quindi, ma con moderazione…evitate di mangiarvi l’intero sacchetto!

3. Patatine fritte


Il rischio maggiore è che vengano cucinate in olio riciclato più e più volte, e poi contengono tantissime calori (218 in appena 100 gr!!). Le patatine contengono anche l’acrilamide, un’agente cancerogeno che si forma nel processo di cottura a temperature elevate di alimenti ricchi di carboidrati.

4. Alcuni salumi (anche i wurstel!)


Consumare con cadenza quotidiana salumi (pancetta & co) aumenta il rischio di malattie cardiache del 42% e di diabete del 19%! Al loro interno infatti si trova il nitrito di sodio, una sostanza cancerogena legata alla leucemia e al tumore al cervello. Meglio optare quindi per salumi più magri come prosciutto e bresaola stando lontani invece dagli hot dog.

5. Margarina


Sarebbe opportuno consumare la margarina in modo saltuario e quando possibile sostituirla. Le margarine vegetali sono ottenute mediante l’idrogenazione di oli vegetali (tra cui l’olio di palma) e possono contenere un’elevata quantità di grassi saturi. In molte ricette che prevedono margarina, essa può essere facilmente sostituita con olio di girasole.

E voi? Fate un uso “massivo” di questi alimenti nella vostra alimentazione quotidiana? Pianificate di ridurne il consumo oppure non vi interessa e per voi conta solo poter mangiare ciò che vi piace quando volete?