logo
Galleria: Mai provato il cioccolato plastico? la ricetta e 8 idee per decorare i dolci

Mai provato il cioccolato plastico? la ricetta e 8 idee per decorare i dolci

Mai provato il cioccolato plastico? la ricetta e 8 idee per decorare i dolci
Foto 1 di 9
x

Il cioccolato plastico è utilizzato nel cake design, o più in generale per le decorazioni dolci, come alternativa alla pasta di zucchero. Si modella molto più facilmente della pasta di zucchero, sia con le mani che con tutti gli appositi attrezzi che sempre più facilmente si trovano in commercio. Ha un profumo più intenso e anche un sapore più gradevole, perché viene realizzato molto semplicemente con cioccolato e glucosio.

La pasta di zucchero, soprattutto se ricopre interamente una torta e poi è utilizzata anche per le decorazioni, spesso può risultare stucchevole, con la sua dolcezza eccessiva. Al contrario, il cioccolato plastico risulta molto più gradevole al palato e si abbina molto facilmente con quasi tutte le ricette dolci.

Tuttavia presenta anche alcuni svantaggi: si scioglie con più facilità, e le decorazioni non sono destinate a durare nel tempo.
La pasta da zucchero infatti, semplicemente lasciata all’aria, si solidifica e può essere conservata senza particolari accortezze a temperatura ambiente anche per anni.

Cake Design Mania: gli isolanti e la ''stuccatura''.

Cake Design Mania: gli isolanti e la ''stuccatura''.

Il prezzo di vendita del cioccolato plastico inoltre, inteso come prodotto finito, è decisamente più elevato della pasta da zucchero. Ovviamente il costo dipende dalla percentuale di cioccolato utilizzata e dalla sua qualità.

Cioccolato plastico: come usarlo

Il cioccolato plastico è scelto solitamente per modellare fiori, figure piccole, animali e decori vari, soprattutto se molto dettagliati. Raramente viene utilizzato per ricoprire una intera torta. Per questo, pasta di zucchero e cioccolato plastico possono anche coesistere in un unico progetto di cake design ed essere utilizzati in abbinata sulla stessa torta decorata.

Anche il cioccolato plastico può essere colorato aggiungendo alcune gocce di colorante alimentare nel panetto. Tuttavia, spesso lo si lascia color marrone, bianco o nero, ossia i tre colori del cioccolato, per rimarcare anche nell’aspetto che non si tratta di pasta di zucchero.

Torta ai tre cioccolati

Torta ai tre cioccolati

Per utilizzarlo al meglio bisogna fare attenzione alla temperatura, anche dell’ambiente. Se il caldo è eccessivo il cioccolato tende a sciogliersi ed è più difficile plasmarlo secondo la forma desiderata.

Per stendere il cioccolato plastico senza rischiare che si attacchi al matterello, alla carta da forno oppure agli strumenti scelti, dovete tenerlo spolverato con lo zucchero a velo. Abbiate cura di averne sempre una ciotola pronta vicino.

Ricetta del cioccolato plastico

Per realizzare il cioccolato plastico servono pochi ingredienti, tutti facilmente reperibili, e un po’ di pazienza. Se volete un cioccolato plastico colorato scegliete come ingrediente principale il cioccolato bianco e aggiungete il colorante poche gocce alla volta, per non rischiare di sbagliare.

  1. Sciogliete il cioccolato a bagnomaria e aggiungete lo sciroppo di zucchero e il glucosio nella percentuale che desiderate. Solitamente, per 100 g di cioccolato al 70% si aggiungono 15 g di sciroppo di zucchero e 30 g di glucosio.
  2. Dovete poi continuare a mescolare fino ad ottenere un panetto malleabile, che verrà reso molto unto dalla presenza del burro di cacao.
  3. Una volta creato il panetto, dovete avvolgerlo in una pellicola e lasciarlo riposare almeno un’ora, oppure 15 minuti in frigorifero.

Può anche essere conservato in freezer e utilizzato in un secondo momento.

La ricetta del cioccolato plastico per il Bimby

Grazie al Bimby è possibile realizzare il cioccolato plastico anche senza il glucosio, ma con l’aggiunta del miele.

  1. Per prima cosa il cioccolato va inserito a pezzetti e poi tritato nel boccale, con alcuni colpi di turbo.
  2. Va quindi sciolto dolcemente, a non più di 50°C, per alcuni minuti a velocità 3.
  3. Una volta sciolto il cioccolato si può aggiungere un cucchiaio abbondante di miele e mescolare 10 secondi a vel. 3. Prima di ogni operazione, è bene riunire tutto il composto sul fondo con la spatola.
  4. Da ultimo, va aggiunta dell’acqua, anche solo un cucchiaio può essere sufficiente, e va azionato il Bimby ancora 5 secondi a vel. 3.

A questo punto è meglio proseguire la lavorazione con le mani, fino ad ottenere un panetto malleabile ma sodo da lasciar riposare avvolto nella pellicola.