diredonna network
logo
Stai leggendo: Un giro al mercato: pesci, crostacei e molluschi

Guerra al Prosecco: "Smettete di berlo, rovina il sorriso"

Tutte pazze per le caramelle gommose di Hello Kitty

Quanto zucchero nella Coca Cola! L'azienda offre un milione di dollari a chi trova la soluzione

Chi vuole la cioccolata rosa? Eccovi serviti

Mai provato il Mojito Sake? Dovresti, per cui ecco la ricetta

Il modo in cui cuociamo il riso ci espone all'arsenico. Ecco come dovremmo fare

Ora puoi mangiare il sushi burrito da Starbucks

Maiale in agrodolce

Sponge cake

Pasta risottata

Un giro al mercato: pesci, crostacei e molluschi

Pesci, molluschi, crostacei: sono i grandi protagonisti della cucina di mare. Certo, bisogna saperli scegliere, valutarne la freschezza, pulirli e conservarli con cura. Ma negli ultimi anni il mercato offre una grande scelta di prodotti ittici di ottima qualità già pronti per essere cucinati. Portarli in tavola con successo è diventato un facile e salutare piacere.
Un giro al mercato: il mare

Pesci

La prima classificazione è tra pesci di mare, pesci di acque dolci (fiume o lago) e pesci di acque miste come il salmone. In base all’impiego in cucina si dividono invece in pesci affusolati, dai quali si ottengono due filetti (dentice, branzino…), o pesci piatti, con quattro filetti (rombo, razza, sogliola). L’altra grande classificazione dei pesci riguarda il loro contenuto di grasso: pesci magri con una quota di grassi inferiore al 3% (tra i più impiegati in gastronomia, sogliola, spigola o branzino, orata, nasello, merluzzo, trota, cernia, rombo); pesci semigrassi con il 3-8% di grassi (pesce spada, storione, cefalo, dentice, sardina, triglia, tonno, carpa); pesci grassi con oltre l’8% di grassi (sgombro, anguilla, salmone).

Un giro al mercato: il mare

Crostacei

Sono animali acquatici dotati di una corazza dura (carapace) che protegge gli organi vitali. Vengono classificati in base alla struttura fisica: con addome allungato (gamberi, aragoste, astici, mazzancolle e scampi); con addome corto e allargato (granchi, granceole) o con carapace allungato (pannocchie di mare). Per legge, aragoste, astici e granchi devono essere venduti vivi. Hanno un minimo contenuto di grassi ed elevate quantità di proteine.

Un giro al mercato: il mare

Molluschi

Sono animali acquatici caratterizzati da un corpo molle, con o senza conchiglia all’esterno o all’interno del corpo. Proprio in base alla loro struttura i molluschi si suddividono in tre famiglie: senza conchiglia o con conchiglia interna che funge da sostegno del corpo (polpi, seppie, calamari, totani, moscardini); con due conchiglie (cozze, vongole, ostriche, cannolicchi), i più pregiati; con un’unica conchiglia all’esterno (patelle, orecchie di mare), poco pregiati e di rado impiegati in cucina. I molluschi uni e bivalve per legge devono essere venduti vivi. I molluschi in genere hanno buone quantità di proteine, sali minerali e vitamine, uno scarso contenuto di grassi, ma quasi sempre un’elevata quota di colesterolo (soprattutto le cozze).