La tazzina di caffè fumante rappresenta per molti un appuntamento irrinunciabile. Vuoi per l’intensità del suo aroma, la carica di energia che ti trasmette, o semplicemente perché è diventata una piccola abitudine che ti fa compagnia.
Così i giorni passano, e intanto il barattolino pieno di fondi di caffè sta ormai straripando.

Ora, se al posto di buttarli come al solito nella spazzatura vi state facendo domande sui modi alternativi per utilizzarli, vuol dire che siete arrivate sull’articolo giusto.

Non credo lo sappiate, ma oltre alla cura personale e al loro uso come fertilizzante, i fondi di caffè possono essere impiegati in altri modi inimmaginabili. Vi accorgerete  che per tutto questo tempo avete buttato nel cestino un piccolo portento naturale.

Vi proponiamo a seguire 10 modi per riutilizzare i fondi di caffè.

1. Fertilizzante

fondi di caffè
Fonte: Foto di Jan Kroon da Pexels

Questo è il modo in cui la maggioranza delle persone utilizza i fondi di caffè. A buon rendere, perché sono davvero un ottimo concime. Basta aggiungerne un po’ all’interno dei vasi dove crescono le piante, e sono l’ideale come nutrimento per le foglie.

Per la preparazione del compost il fondo del caffè può fare al caso vostro, in quanto contiene azoto, magnesio, calcio, potassio e altri minerali, sostanze nutritive di fondamentale importanza.
Inoltre, se diluito con un po’ d’acqua, può creare un fertilizzante liquido molto comodo per le piante da appartamento.

2. Repellente per il giardino

Gli utilizzi che si ritrovano in giardino non si limitano al solo concime, ma possono rivelarsi un valido aiuto per allontanare i piccoli insetti, come le formiche. La composizione acida dei fondi di caffè è in grado infatti di respingerle, e quindi di limitare i danni a piante e fiori senza ricorrere all’uso smodato di pesticidi.

Il rimedio è efficace anche contro le lumache, ghiottissime di fiori e foglie, ed è molto utile anche quando ci si vuole sbarazzare degli insetti in casa.

Come preparare il caffè che tiene lontane le zanzare

3- Contro i cattivi odori

Un’altra curiosità è che il fondo del caffè è in grado di assorbire i cattivi odori, come quelli che provengono dal frigorifero o tra i cestini della spazzatura.
Tuttavia, non a tutti è gradito il forte odore di caffè: perciò chi desiderasse smorzarlo può aggiungere qualche goccia di aroma essenziale a scelta, in modo da ottenere un profumo più gradevole: se lo gradite, l’olio essenziale alla menta può contribuire ad accrescere freschezza e senso di pulito.

Si possono infilare i fondi di caffè in un sacchetto (potete usare, se li avete, dei vecchi collant) arricchito col vostro aroma essenziale, per poi metterlo in un luogo dove si desidera eliminare il cattivo odore. Si tratta di un trucco da ripetere ciclicamente, ogni volta che si percepisce l’indebolimento del vostro deodorante per ambienti casalingo.

4- Elimina le macchie

I fondi di caffè sono degli utili alleati contro macchie su mobili e pavimenti. Quelle più ostinate sono quelle zuccherine, dovute a liquidi dolciastri o bibite gassate.

Il procedimento è semplice: basta inumidire un panno, passarlo sui fondi di caffè e in seguito strofinare delicatamente sulla superficie da trattare. In questo modo la macchia dovrebbe sparire.

Questo consiglio vi farà evitare l’utilizzo di prodotti chimici, che in molti casi danneggiano la superficie delicate con graffi anti-estetici.

5- Accende e pulisce il camino

fondi di caffè
Fonte: Foto di Craig Adderley da Pexels

Avete un camino? Se sì, questi piccoli (e inaspettati) consigli faranno al caso vostro. I fondi di caffè infatti possono essere utilizzati come combustibile. Come? Cospargendo uniformemente la polvere di caffè su fogli di giornale, evitando anche in questo caso l’utilizzo di sostanze potenzialmente tossiche.

Per pulirlo potrebbe tornarvi utile buttare sulla cenere dei fondi di caffè bagnati: in questo modo pulirete il camino molto più velocemente, evitando sbuffi di cenere vaganti e mantenendo la quantità di polvere al minimo.

6- Colora i tessuti

I fondi di caffè hanno proprietà coloranti che consentono di intervenire anche su filati e tessuti, conferendo tonalità calde o un ricercato effetto invecchiato. Per ottenerlo è necessario aggiungere alla polvere di caffè un po’ di acqua tiepida, quanto basta per ottenere un colore dell’intensità più o meno scura. Se siete appassionati di decoupage è un trucco che potrebbe tornarvi utile.

Alla fine asciugate sempre con il phon e spazzolate per eliminare i granelli in eccesso. Il fissaggio avverrà tramite la stiratura a secco, sconsigliata dunque la stiratura classica a vapore.

7- Rende più luminosi i capelli

Se desiderate ravvivare il colore dei capelli castani non vi resta che continuare a leggere, perché anche qui il caffè può rivelarsi un alleato per la cura e la bellezza personali.

Sarà sufficiente applicare i fondi di caffè sulle lunghezze dei capelli, dopo lo shampoo e quindi prima del risciacquo, massaggiando delicatamente. Lasciate in posa (indicativamente per 10 minuti) e successivamente risciacquate molto bene per eliminare eventuali residui.

8- Elimina i cattivi odori dalle mani

fondi di caffè
Fonte: Foto di Maarten van den Heuvel da Pexels

Dopo aver cucinato l’aglio, le cipolle, i porri, il pesce e altre pietanze, l’odore sulle vostre mani si trascina in maniera pesante e difficilmente vi lascerà andare.

Sfregatele con un po’ di polvere di caffè per poi passarle sotto l’acqua, avendo cura di passare bene sui polpastrelli e sulle unghie. Il cattivo odore sparirà.

9- Pulisce gli scarichi

L’ avreste mai detto? I fondi del caffè possono essere diluiti in acqua e versati in lavandini, vasche da bagno e water, in modo da assicurare la loro pulizia e tenere a bada la formazione di cattivi odori persistenti. Provare non costa nulla.

10- Scrub per il corpo

I fondi di caffè, si sa, sono perfetti per realizzare un ottimo scrub, se mescolati ad esempio con qualche cucchiaino di olio d’oliva. Volendo al posto dell’olio si può utilizzare del miele, per ottenere un composto dalla consistenza più pastosa e molto meno oleosa.

Ottenuto così il vostro scrub casalingo, potete procedere all’applicazione: spalmate e massaggiate accuratamente sulla pelle per qualche minuto, senza premere troppo per ridurre il rischio irritazioni. Infine, risciacquatevi con acqua tiepida.

La discussione continua nel gruppo privato!