Kombucha: cos'è, le proprietà e come prepararlo | Roba da Donne

Negli ultimi anni pare essere molto apprezzata la fermentazione di alcuni alimenti e bevande; certamente questa è una tecnica che apporta notevoli benefici, dalla predigestione, che rendono il cibo più digeribile, alla fornitura di nutrienti, come vitamine, acidi organici e acidi grassi, necessari al nostro organismo.

Fra le preparazioni fermentate di maggior successo negli ultimi tempi c’è il kombucha; se non sapete ancora cos’è, ve lo spieghiamo.

Fluffy Coffee, come preparare un buon caffè soffice

Cos’è il kombucha?

Si tratta di un tè dolcificato fermentato, leggermente aspro e dissetante, che ricorda il sidro di mele. Diverse sono le ipotesi sulle sue origini, mentre tutti sembrano essere concordi sul fatto che sia nato in Asia.

Alcuni sostengono che risalga addirittura al 220 a.C., quando in Cina era chiamato “tè dell’immortalità”, anche se alla fine quando sia stato “inventato” ha poca importanza, rispetto ai benefici che può dare.

Il processo di fermentazione che serve per preparare il kombucha si ottiene grazie a uno SCOBY (Symbiotic Colony of Bacteria and Yeast, Colonia Simbiotica di Batteri e Lieviti) conosciuto anche come “madre”, simile a quella usata per ottenere l’aceto, che ha l’aspetto di un disco gommoso galleggiante sulla superficie del tè: lo SCOBY contiene una comunità di batteri e lieviti che, in presenza di ossigeno, attivano il processo di fermentazione.

Per prepararlo a casa, perciò, lo SCOBY è indispensabile, ma tranquilli: si può tranquillamente comprare su Internet, anche disidratato, o produrre fra le mura domestiche, versando il contenuto di un kombucha (senza aromi) in un barattolo dalla bocca larga, e aspettando circa una settimana.

I benefici del kombucha

Alla pari di altri alimenti fermentati, anche nel kombucha ci sono sostanze probiotiche che nutrono la flora batterica, diversificandola; questo porta benefici non solo a livello intestinale, ma a tutto il sistema immunitario in generale.

Secondo diversi pareri il kombucha allevierebbe i problemi di artrite, di asma, calmerebbe la diarrea e terrebbe sotto controllo la pressione alta. In realtà, naturalmente il kombucha non può sostituire in alcun modo alcuna terapia medica, e i vantaggi dipendono molto da come l’organismo recepisce l’alimento fermentato.

Va da sé, quindi, che parliamo di una cosa molto soggettiva. In generale, il kombucha ha soprattutto tre proprietà principali: è un forte antiossidante, grazie alle sostanze contenute nel , come i polifenoli, è antibatterico, grazie alla presenza dei batteri che contrastano e proteggono la bevanda da patogeni esterni, e antifungino.

Il kombucha è raccomandato a tutti, a eccezione delle persone che soffrono di candida sistemica. Come appena detto, poi, il modo di reagire alla fermentazione varia da persona a persona, perciò, se notate mal di testa, ad esempio, stitichezza o malessere generale, è consigliabile sospenderne il consumo.

Questa bevanda contiene zucchero, caffeina (in quantità comunque inferiori rispetto a una tazza di tè non fermentata, e ovviamente a meno che non si utilizzi  un tè deteinato) e una piccolissima percentuale di alcool, teoricamente inferiore allo 0,5%. Ma, se sottoposto a una seconda fermentazione, spesso il kombucha ne contiene di più; per queste ragioni, si sconsiglia il consumo ai bambini.

Cos'è il Bubble Tea, la bevanda con le bolle approdata in Italia

Preparare il kombucha a casa

Preparare il kombucha in casa si può fare tranquillamente, e senza dover usare barattoli e strumenti sterilizzati, dato che l’ambiente che si crea durante la fermentazione non è favorevole alla proliferazione di organismi patogeni. Sarà perciò sufficiente lavarsi le mani e lavare barattoli e strumenti con il sapone.

Gli ingredienti per preparare il kombucha sono pochi e molto facili da trovare, eccezion fatta per lo SCOBY che, comunque, può essere realizzato a casa come vi abbiamo spiegato poco sopra. Sono:

  • tè;
  • zucchero di canna o barbabietola;
  • acqua filtrata (senza cloro);
  • SCOBY;
  • un barattolo.

Per conoscere il procedimento, non vi resta che sfogliare la gallery.

Il kombucha, la bevanda "dell'immortalità" che fa bene alla salute
Fonte: web
Foto 1 di 6
Ingrandisci