logo
Stai leggendo: Fiori commestibili: quali si possono mangiare e 3 ricette per stupire

Fiori commestibili: quali si possono mangiare e 3 ricette per stupire

I fiori commestibili possono essere scelti per il loro colore, semplicemente come decorazione, oppure per il loro gusto, spesso intenso ed inaspettato. Dolci ed insalate miste sono le basi perfette per iniziare a sperimentare le prime ricette con i fiori.

Anche se quella dei fiori edibili sembra una moda, nata e cresciuta tra le mura dei più rinomati ristoranti del Mondo, basta poco per capire che non è così e per appassionarsi all’argomento.

Fin da piccoli, tutti, siamo stati abituati a mangiare fiori. Non stupitevi troppo e provate a contare quante tazze di camomilla avete bevuto dalla vostra nascita ad oggi. Pensate poi a quella deliziosa ricetta con i fiori di zucca ripieni, per non parlare poi dei fiori di zucchina in pastella fritti.

Oltre a quelli già citati, i fiori commestibili sono tantissimi ed alcuni sono anche veramente comuni. Scopriamoli insieme.

Quali sono i fiori commestibili?

fiori commestibili
fonte: pixabay

I fiori commestibili sono molte decine. Tra questi ne ricordiamo alcuni tra i più utilizzati ed apprezzati:

  • viole;
  • rose;
  • margherite;
  • garofani;
  • lavanda;
  • girasole;
  • calendula;
  • angelica.

L’elenco, in realtà, potrebbe continuare ancora a lungo.

Anche molti fiori delle piante che già vengono utilizzate in cucina possono essere utilizzati nelle ricette: il fiore della menta, ad esempio, che sa proprio di menta, o quello del basilico, del rosmarino, ma anche della salvia.

Come utilizzare i fiori commestibili: 3 ricette per stupire

I fiori possono essere consumati freschi, così come sono, oppure essiccati.
Certamente il modo migliore per consumare quelli essiccati è la realizzazione di infusi o tisane. Quelli freschi, al contrario, possono diventare veri protagonisti di svariati piatti utilizzati come decorazione, più che per il loro sapore.

Insalata di salmone

fiori edibili
fonte: pixabay

Soprattutto all’inizio, chi non ha molta dimestichezza con i fiori edibili e non sa abbinare ad ognuno il giusto sapore, può decidere di utilizzarli semplicemente per abbellire la cromia del piatto da portare in tavola.

Ad esempio, in una fresca insalata di salmone affumicato, dove i colori principali sono il rosa del salmone e il verde dell’insalata, un tocco di petali viola si fa notare, profuma e rallegra.

Inoltre, con un po’ di manualità, le fette di salmone possono essere arrotolate a formare dei boccioli di rosa, per una insalata veramente primaverile.

Plum cake al cioccolato

fiori commestibili
fonte: pixabay

Il modo migliore per servire un plum cake, o una torta, che ad un primo sguardo sembrerebbero un po’ spogli, è quello di aggiungere frutta fresca, panna montata o composte di frutta. Perché quindi non approfittare per inserire nella composizione anche dei fiori commestibili? Sulla base di panna montata, anche il fiore più semplice può sembrare una vera opera d’arte.

Waffle

waffle
fonte: pixabay

Preparate i waffle seguendo la nostra ricetta:

Per decorarli, poi, scegliete frutta fresca e fiori commestibili. Otterrete un piatto allegro, colorato e divertente, inoltre vi eviterete tutte le calorie di una colata di Nutella.

Dove trovare i fiori commestibili

fiori commestibili
fonte: pixabay

Fare una precisazione, a questo punto, è doveroso. Anche se il fiore che avete davanti è commestibile, può essere che le sostanze che sono state utilizzate per trattarlo non lo siano affatto. Al contrario, agenti chimici, concimi, antiparassitari, potrebbero essere veramente dannosi per il nostro organismo.

I fiori che trovate nei vivai, o dal fiorista, sono coltivati allo scopo di rendere più belle le nostre case e i nostri giardini, non per essere mangiati. In questi casi è molto meglio continuare ad ammirarli e non tentare di assaggiarli.

Anche i fiori che trovate nei campi possono essere stati trattati e non sapete con cosa. Innanzitutto è bene essere assolutamente certi di ciò che si raccoglie, perché tra i fiori spontanei si trovano anche insidie per la nostra salute.

Per fortuna ormai anche nelle catene della grande distribuzione si trovano fiori edibili, coltivati e venduti proprio per questo scopo, quindi senza l’uso di agenti chimici pericolosi.

Quando nei negozi acquistate i fiori per le vostre ricette, quindi, assicuratevi sempre che siano stati coltivati appositamente per essere mangiati.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...