Kale: i benefici del cavolo riccio e alcune ricette - Roba da Donne

Il kale, o cavolo riccio, sta vivendo una nuova notorietà dopo che, soprattutto negli Stati Uniti, è stato inserito nella lista dei cosiddetti super food grazie alle sue numerose proprietà. Non ne esiste una sola varietà, ma la più nota, e diffusa, è quella a foglia verde scura e riccia. Altre tipologie hanno voglie con colori variabili dal violetto al verde.

Il cavolo riccio non va confuso con tutti gli altri tipi di cavoli, incluso il ben più conosciuto cavolo nero, anche se fanno parte della stessa famiglia. Viene coltivato soprattutto nei paesi a clima freddo, come la Gran Bretagna, o in inverno.

Non è purtroppo facile trovarlo in vendita nei grandi supermercati, ma è possibile trovarlo nei mercati rionali o in quelli gestiti direttamente dagli agricoltori. Il costo è veramente contenuto, come quello di tutti i cavoli, ma i benefici derivanti dal suo consumo sono numerosi.

Kale: proprietà e benefici

cavolo kale
Fonte: web

La più nota proprietà del cavolo kale è legata all’alta concentrazione di nutrienti antiossidanti presenti nelle sue foglie, che gli anno permesso di ottenere il soprannome di cavolo anti-age.

La vitamina C, la vitamina K, la vitamina B, il manganese, i carotenoidi e il potassio sono solamente alcuni dei nutrienti di questo vegetale che portano benessere al nostro organismo e permettono di contrastare i famosissimi radicali liberi, causa dell’invecchiamento cellulare. La vitamina A, anch’essa presente in buone quantità, invece, ha proprietà protettive sulle vie urinarie.

L’apporto calorico del cavolo kale è veramente basso, così come è basso il contenuto di grassi, e può essere inserito senza problemi in qualsiasi regime alimentare o dieta dimagrante.

Kale: come mangiarlo? 4 diversi modi per provarlo

kale
fonte: pixabay

Il cavolo kale può essere mangiato sia cotto che crudo, semplicemente aggiunto nelle insalate. Dopo averlo ben lavato, è sufficiente tagliarlo a striscioline sottilissime e unirlo in insalata con tutti i vostri ingredienti preferiti. Ma abbiamo qualche idea più originale da condividere con voi.

Poke Bowl

L’ingrediente del momento deve assolutamente trovare il suo posto nel piatto del momento: il poke.

Poke hawaiano batte sushi: il nuovo food trend instagrammabile
8

Se inserirete nella ciotola, oltre al cavolo, anche della frutta secca, qualche cucchiaiata di legumi, qualche cucchiaiata di riso, agrumi e vegetali freschi, otterrete un perfetto piatto unico, una sorta di poke, perfetto per nutrirvi con leggerezza.

La centrifuga

Ovviamente il cavolo kale può essere anche centrifugato, per gli amanti del genere. Aggiungerne alcune foglie al proprio mix di frutta e verdura preferite è come aggiungere un buon quantitativo di vitamine e nutrienti al proprio bicchiere di centrifuga preferito, senza nemmeno accorgersene.

La zuppa

Zuppa con vegetali, zuppa di legumi, zuppa di cereali: qualsiasi sia la vostra preferita, riuscirete ad abbinare il cavolo kale con facilità agli ingredienti che già utilizzate.

Come accade per tutte le verdure, anche per il kale i quantitativi di vitamine e nutrienti risentono della cottura, soprattutto se prolungata, per questo alternate le zuppe ai piatti in cui potete consumare il cavolo crudo per un maggior apporto di nutrienti.

Le chips di kale

Chi ha un essiccatore può realizzare con facilità delle croccanti chips di cavolo, che possono essere conservate facilmente e diventare anche uno spezzafame da portare fuori casa.

Chi non ce l’ha, può tranquillamente sopperire con il forno di casa. Dopo aver accuratamente lavato le foglie di kale, basta riporle sulla teglia, ricoperta da carta da forno, e aver cura di formare un solo strato.

Le foglie possono essere aromatizzate con le spezie, con del pepe, con dei semi oppure lasciate al naturale. Per chips più croccanti, ma meno salutari, potete spennellare le foglie con olio di oliva. Per la cottura bastano 10 minuti a 180°C.

La discussione continua nel gruppo privato!