Apericena: ricette, consigli e idee - Roba da Donne

Apericena: ricette, consigli e idee

Prima nacque l'aperitivo, bevuto velocemente in piedi con qualche patatina e due olive. Poi arrivò l'aperitivo rinforzato, con una proposta più varia di stuzzichini compresi nel prezzo. Infine, sparì il sottile confine che rimaneva a dividere aperitivo e cena e nacque l'apericena.

Più informale di una cena, più nutriente di un aperitivo: l’apericena è senza dubbio una tendenza non più nuovissima, ma che non sembra passare di moda.

Come tutti i neologismi, anche la parola apericena ha fan e detrattori. Nata dall’unione tra le parole aperitivo e cena, seguendo la stessa logica del brunch all’inglese, identifica un’usanza che si è diffusa ben prima della parola.

Da circa una decina di anni, soprattutto nei locali frequentati dai più giovani, il momento dell’aperitivo viene arricchito da numerosi stuzzichini portati al tavolo, o da buffet di piatti sia dolci che salati la cui consumazione è compresa nel prezzo dell’aperitivo.

Quello che un tempo di chiamava “aperitivo rinforzato” ha fagocitato il momento della cena e si è trasformato nell’apericena. Si inizia solitamente nel tardo pomeriggio e prosegue poi fino alla sera.

Le bevande, innanzitutto, non devono mancare. Proposte sia alcoliche che analcoliche possono soddisfare tutte le richieste, prendendo in prestito anche cocktail del dopo cena, senza mai dimenticare i vini e le birre.

Veloce, divertente, giovane, funziona se si seguono alcune idee e se si hanno le ricette giuste.

Tre imperdibili idee per l’apericena

apericena
fonte: Pixabay

1. Alternare proposte fredde e calde

I taglieri di salumi e formaggi sono sempre una buona idea, ma da soli non fanno certo l’apericena. L’alternanza tra pietanze calde e fredde piace sempre molto e aiuta a variare il menù.

2. Scegliere le stoviglie e le posate giuste

La plastica è terribilmente fuori moda, oltre a essere anti-ecologica, il servizio della nonna non è adatto, se apparecchiate con piatti posate e bicchieri portate in tavola una cena….quindi?
Quindi scegliete piatti e posate di bambù. Hanno una certa eleganza e sono molto resistenti. Inoltre, a serata terminata, potrete buttare tutto nell’umido.

3. Spazio alle alzatine

Portate in tavola tutte le alzatine che avete, oppure fatevele prestare. Il tavolo dell’apericena è bello se è ricco, vario, colorato, ma spesso lo spazio è quello che è.

Riuscire a moltiplicare gli appoggi con le alzatine vi aiuterà non solo a dividere al meglio i piatti, ma anche a non dovervi continuamente alzare per andare a prendere il cibo dalla cucina.

Apericena: ricette e 4 portate necessarie

1. La torta salata

La torta salata è un grande classico dell’apericena. Può essere preparata in anticipo, si può mangiare tranquillamente senza la necessità delle posate, si cucina velocemente e offre talmente tante possibilità di combinazioni che non stufa mai.

Gli ingredienti necessari per una torta salata tradizionale possono essere suddivisi in quattro gusti, così:

  • un impasto (pasta sfoglia o pasta brisè);
  • una verdura (zucchine, spinaci, biete, ma anche zucca o patate);
  • un formaggio (ricotta, philadelphia, mozzarella…);
  • un ingrediente caratterizzante (pancetta, gamberetti, prosciutto…);
  • almeno un uovo per dare più consistenza al ripieno.

Provate la versione al salmone e zucchine:

2. I bicchierini

apericena
fonte: Pixabay

I bicchierini sono bellissimi da vedere, facili da servire e da mangiare, divertenti ed informali. Messi bene in fila arredano anche la tavola del buffet con pochissimo sforzo.

Potete riempirli con semplici mousse salate, come la mousse di mortadella , oppure con formaggio stracciatella e pomodorini, o ancora con una caponatina di verdure dadini di formaggio. Anche nel caso dei bicchierini gli abbinamenti sono infiniti.

3. I fritti

Abbiamo già consigliato di alternare pietanze calde e fredde. I fritti possono essere una sfiziosa proposta calda. Purtroppo vanno preparati sul momento, quindi dovrete abbandonare il tavolo dei commensali. Tuttavia, se li preparate per tempo e li conservate in frigorifero, la vostra assenza durerà solo il tempo della cottura.

Tra i fritti sicuramente possono essere proposte le verdure pastellate, le olive ascolane, oppure le mozzarelline fritte.

Ecco la nostra ricetta:

Mozzarelline fritte

4. Il dolce

Anche l’apericena si conclude con il dolce. Per mantenere il clima informale e divertente, preferite la piccola pasticceria alle torte più ricercate. Biscottini, bignè, tartellette possono chiudere in bellezza la serata, magari accompagnati da un bel piatto di frutta mista.

Anche i sorbetti alla frutta possono essere una valida proposta, soprattutto se siete in estate.

Sorbetto al limone
La discussione continua nel gruppo privato!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...
  • Finger Food