Dettagli ricetta

Preparazione

1 ora e 0 minuti

Difficoltà

Cottura

50 minuti

Costo

Dosi

per 6 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Marmellata di cedro

La marmellata di cedro è un condimento dolce che può essere utilizzato in diverse situazioni, dalla farcitura di biscotti e fette biscottate per la prima colazione, per la merenda o per l’ora del tè, fino al ripieno di torte e crostate. Può essere utilizzata da sola in queste ultime oppure di concerto con altri tipi di marmellate più dolci, come fichi o pere. Diciamo che spesso la funzione in cucina è simile alla più diffusa marmellata d’arance, che può creare un equilibrio delicato in modo che alcuni dessert non risultino troppo dolci.

Per la realizzazione della marmellata di cedro c’è tutta una fase preparatoria, che può durare 2 o 3 giorni. Si può anche evitare, ma serve per eliminare dai cedri un eccesso di gusto acre. In pratica, anziché cuocere subito i cedri, li si punzecchia con uno stuzzicadenti e li si mette a bagno con l’acqua, in modo che eliminino il loro amaro naturale. L’acqua va cambiata più volte al giorno affinché appunto sparisca il gusto acre. Quando l’acqua è limpida, vuol dire che i cedri sono pronti per la cottura.

Perché sterilizzare i vasetti di vetro?

La cottura della marmellata di cedri è abbastanza tipica quando parliamo di marmellate: consiste nell’addensamento dei frutti cotti con un po’ d’acqua e l’aggiunta di zucchero. Se la si vuole preparare senza zucchero, si possono usare le mele.

Quando preparare questa ricetta?

La marmellata di cedro può essere consumata a colazione o a merenda, su biscotti e fette biscottate, ma può essere preparata anche in vista della realizzazione di torte e crostate.

Preparazione

  1. Punzecchiate i cedri con uno stuzzicadenti e poneteli in una coppa capiente piena d’acqua. Teneteli lì per 2 o 3 giorni, cambiando l’acqua tre volte al giorno.

  2. Tagliate i cedri a spicchi e metteteli in una pentola con il triplo fondo con la tazza d’acqua. Cuocete a fuoco lento, mescolando e schiacciando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno, finché non iniziano a sfaldarsi.

  3. Aggiungete lo zucchero e continuate la cottura finché la marmellata non si addensa.

Varianti

Marmellata di cedro Bimby

In questa variante, la preparazione della marmellata e l’addensamento in senso stretto, avviene con gli accessori Bimby. La fase preliminare resta la stessa.

Marmellata di cedro senza zucchero

In questa variante non si usa lo zucchero, ma si cuociono insieme ai cedri, nel momento in cui usereste lo zucchero, spicchi di mela con la buccia.  Potete usare circa 400 grammi di mele per ogni chilo di cedri. Per il resto la ricetta resta invariata.

Curiosità e consigli

  • Potete evitare la fase preparatoria, ma serve per togliere un po’ del gusto acre ai cedri.
  • In aggiunta, potete mettere un po’ di cannella in polvere.