Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

20 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Budino di cachi

I cachi sono uno dei frutti dolcissimi dell’autunno. Sono disponibili in commercio in diverse tipologie, come i cachi vaniglia o i cachi mela, ma quelli che interessano a noi in questo momento sono i cosiddetti cachi molli, che occorrono per preparare il budino di cachi.

Il budino di cachi può essere preparato in diverse forme: noi abbiamo optato per i mini-budini singoli, ma potete avvalervi di una forma a ciambella in metallo, come quelle che si usano per altri tipi di budino più comuni.

Naturalmente potete sbizzarrirvi con le decorazioni: per coloro che sono alle prime armi in cucina c’è l’intramontabile zucchero a velo, mentre secondo le preferenze potete pensare a frutta secca, frutti di bosco freschi, ma anche un velo di cacao zuccherato oppure scagliette di cioccolato, al latte, fondente oppure bianco.

L’importante è ricordare di tenere un bel po’ i budini in frigorifero prima di consumarli. Quattro o cinque ore è un tempo adeguato anche per chi potrebbe aver sbagliato qualcosa. Il budino di cachi è sì un dolce al cucchiaio, ma questo non significa che lo dobbiamo mangiare nella sua versione liquida, per cui un po’ di pazienza e magari un po’ di allenamento in queste preparazioni fanno sempre comodo.

Quando preparare questa ricetta?

Il budino di cachi è una ricetta da consumare a fine pasto, a pranzo o a cena, ma è adatta anche per uno snack sfizioso.

Preparazione

  1. Pulite i cachi, estraendone la polpa e frullatela.

  2. Versate la polpa dei cachi in un padellino, amalgamatela con il latte e assaggiatela per testarne la dolcezza. Aggiungete l’eventuale zucchero, la gelatina e cuocete a fuoco lento.

  3. Dopo qualche minuto, quando l’amalgama sarà addensata, spegnete il fuoco e versate il composto nelle formine.

  4. Tenete in frigo, nello scomparto più freddo, almeno 5 ore prima di consumare.

Varianti

Budino di cachi e cacao

Si realizza semplicemente mescolando nel mixer la quantità indicata di cachi con 70 grammi di cacao zuccherato. Per il resto i budini vanno direttamente in frigo senza cottura.

Budino di cachi vegan

In questa variante, si utilizza la gelatina vegan e il latte di soia.

Curiosità e consigli

  • I cachi da utilizzare sono quelli molli, non i cachi vaniglia o i cachi mela. Buonissimi, ma la polpa non è adatta a questa preparazione.
  • Potete farcire la superficie superiore dei budini, dopo averli rivoltati, con quello che volete, dalle scaglie di cioccolata allo zucchero a velo (soprattutto se l’aspetto non è ottimale), fino alle mandorle tritate o ai frutti di bosco.