Dettagli ricetta

Preparazione

1 ora e 10 minuti

Difficoltà

Cottura

1 ora e 0 minuti

Costo

Dosi

per 12 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Marmellata di fichi

La marmellata di fichi è una di quelle ricette che dovete preparare in estate e, come la formica della favola, mettere via per l’inverno. Nella stagione estiva infatti i fichi giungono a maturazione: il che significa che oltre che essere ottimali per le vostre ricette, si trovano in grande disponibilità e magari anche con prezzi mediamente bassi. Perché per preparare la marmellata di fichi ve ne serve una certa quantità, se la fate appunto per conservarla.

È molto importante che i vasetti siano ben sanificati. Ogni volta che decidiamo di preparare un cibo e di conservarlo significa correre il rischio di formare batteri dannosi per la salute nei nostri alimenti. Ma per il resto la marmellata di fichi non richiede grosse difficolta, ma solo una buona dose di pazienza, dato che dovete stare lì vicino al fornello per rimestarla continuamente con un cucchiaio di legno.

Perché sterilizzare i vasetti di vetro?

C’è chi prepara la marmellata di fichi dopo aver liberato la frutta dalla buccia, ma è meglio tenere la buccia, perché contiene una sostanza – la pectina – che costituisce un addensante naturale. Se avete timori per la vostra igiene, vi basti sapere che i fichi crescono sugli alberi e quindi basta una pulizia con acqua. Se preferite essere ancor più certi dell’igiene, aggiungete all’acqua del bicarbonato di sodio durante la pulizia.

Quando preparare questa ricetta?

La marmellata di fichi può essere consumata a colazione oppure a merenda, o utilizzata per farcire dessert fatti in casa.

Preparazione

  1. Lavate bene i fichi con acqua.

  2. Tagliate i fichi in 4 parti.

  3. Metteteli in una pentola e iniziate una cottura a fuoco lento, rimestando continuamente con un cucchiaio di legno. Dovete farlo finché non si riducono in poltiglia.

  4. Aggiungete lo zucchero e continuate la cottura finché la marmellata non acquisisce consistenza.

  5. Lasciate raffreddare e mettete la marmellata in vasetti sanificati. Per questa quantità dovrebbero venirvi tre vasetti belli grandi.

Varianti

Marmellata di fichi Bimby

In questa variante, fasi e ingredienti restano gli stessi, ma si opera con gli accessori Bimby.

Marmellata di fichi d’India

Per questa variante, dovete liberare i fichi d’India dalla buccia con dei guanti spessi per non ferirvi con le spine. Per il resto la ricetta resta identica a quella principale.

Marmellata di fichi e mandorle

In questa variante, alla fine della cottura, si aggiungono 200 grammi di mandorle in lamelle.

Curiosità e consigli

  • Meglio preparare la marmellata mantenendo la buccia ai fichi, perché contiene pectina.
  • Alcune persone aggiungono anche un po’ di cannella per l’aroma a fine cottura.
  • I fichi devono essere a maturazione media per poter risultare ottimali in questa preparazione.