Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

50 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Prugne sciroppate

Frutta, acqua e zucchero: le prugne sciroppate sono una ricetta gustosa e semplice da realizzare a casa. Preparare questo tipo di conserva non richiede nemmeno l’utilizzo di alcol.

Le prugne sciroppate sono ottime per guarnire i dolci, da accompagnare a del gelato, oppure da aggiungere allo yogurt greco per una colazione o uno spuntino abbondante.

Le prugne sono ottime da consumare in estate, ma potete effettivamente prepararle per gustarle tutto l’anno. Le prugne sciroppate, infatti, se non aperte e conservate in barattoli ermetici, possono durare per almeno un anno. Durante la preparazione è possibile arricchire la ricetta anche con succo o scorza d’arancia, succo di limone, cannella o estratto di vaniglia, a seconda dei gusti.

Se amate le ricette tradizionali e genuine non potete perdere anche la marmellata di fichi, ideale da preparare in estate:

Marmellata di fichi

Quando preparare questa ricetta?

L’ideale sarebbe prepararle in estate e gustare le prugne sciroppate a colazione o in accompagnamento alla preparazione di dolci fatti in casa, per una cena con amici o parenti.

Preparazione

  1. Cominciate prendendo un pentolone alto. Aggiungete acqua, zucchero, scorza d’arancia e portate a ebollizione.

  2. A questo punto, riducete a fuoco lento e fate cuocere per almeno 10 minuti.  Lavate le prugne. Rimuovete la buccia, se non la gradite, e rimuovete il nocciolo.

  3. Aggiungete le prugne al pentolone e fate cuocere a fuoco lento per altri 15 minuti, mescolando di tanto in tanto.

  4. Prendete i contenitori ermetici dove riporrete le prugne e, se non lo avete fatto ancora, sterilizzateli facendoli bollire.

  5. Rimuovete la scorza di arancia dal pentolone. Mettete le prugne nei contenitori insieme al liquido di cottura. Ricoprite con un altro po’ di scorza di arancia e sigillate.

Varianti

Prugne sciroppate senza zucchero

Le prugne sciroppate possono essere realizzate anche senza zucchero. Dovete seguire la ricetta consigliata escludendo soltanto quell’ingrediente.

Curiosità e consigli

  • Potete mangiare le prugne sciroppate in accompagnamento a formaggi cremosi. Sarà un ottimo fine pasto.
  • Le prugne sciroppate in barattoli ermetici sotto vuoto possono essere conservate per almeno un anno. Se aperte, vanno consumate nel giro di 3-4 giorni.
  • Se preferite, potete aggiungere alla preparazione anche del vino liquoroso o del liquore.