Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

10 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Pizzoccheri bianchi della Valchiavenna

I pizzoccheri bianchi sono un primo piatto tipico del territorio della Valchiavenna. A differenza dei più noti pizzoccheri della Valtellina, cconsistono in piccoli gnocchi di farina e latte, che vengono conditi con patate bollite, i classici burro e salvia, arricchiti con un formaggio tipico, il casera valtellinese.

Nonostante si tratti di una ricetta tradizionale, sono molto semplici da realizzare, ma non se siete lenti: la formazione dei pizzoccheri bianchi richiede una certa velocità, perché vanno buttati nell’acqua bollente a mano a mano, e non vi potete ritrovare con i primi gnocchetti già cotti quando state buttando gli ultimi. In altre parole, la ricetta è sconsigliata a chi è alle prime armi in cucina: acquisite quindi un po’ di esperienza nella velocità della manipolazione degli impasti e poi potete cimentarvi in questa pietanza.

I pizzoccheri bianchi sono molto gustosi, ma sono sconsigliati ai vegani (per la presenza di derivati del latte), a chi è celiaco (ma nel caso potete usare una farina senza glutine) e anche a chi è intollerante al lattosio, o in generale a chi è allergico o intollerante al singolo ingrediente.

Come per molte ricette valtellinesi, i pizzoccheri bianchi si reggono su un equilibrio delicato e quindi è meglio accompagnarli con un vino altrettanto delicato e soprattutto raffinato, come un bianco proprio della Valtellina, fermo o frizzante.

Quando preparare questa ricetta?

I pizzoccheri bianchi sono un primo piatto da consumare a pranzo oppure a cena.

Preparazione

  1. In una ciotola mescolate farina, pangrattato e latte. Dovete ottenere un impasto morbido e malleabile.

  2. Pelate le patate e tagliatele a dadini. Mettetele a cuocere in una pentola con abbondante acqua salata per una decina di minuti.

  3. Prendete in mano l’impasto e aggiungete all’acqua con le patate l’impasto a poco a poco con un cucchiaino, formando così dei minuscoli gnocchi. Quando vengono a galla, scolate patate e pizzoccheri.

  4. Tagliate il casera a dadini.

  5. Sciogliere il burro in un padellino e aggiungeteci delle foglioline di salvia e il casera.

  6. Condite i pizzoccheri con il contenuto del padellino e servite caldi.

Curiosità e consigli

  • Quando sciogliete il burro, potete farci rosolare anche un po’ d’aglio schiacciato.
  • Il procedimento di formazione del pizzoccheri deve essere molto veloce, perché salgono a galla e quindi si cuociono in fretta.