logo
Ricetta: Crema di lenticchie

Crema di lenticchie

Dettagli ricetta

Preparazione

10 minuti

Difficoltà

Cottura

35 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Ingredienti

Crema di lenticchie

La crema di lenticchie appartiene ai cosiddetti piatti poveri che la tradizione ha tramandato fino a noi prendendoli dalla tradizione contadina. Ci è possibile oggi riscoprirli apprezzandone non solo il gusto, ma anche le straordinarie proprietà nutrizionali.

La crema di lenticchie è un vero must per chi segue una dieta vegana e vegetariana. In una sola pietanza è possibile racchiudere un buon apporto di proteine e di fibre. Per completare il piatto, e aggiungere anche i carboidrati, basta far tostare due fette di pane integrale da accompagnare alla crema.

Per rendere questo piatto, composto da pochissimi ingredienti, ancora più salutare, basta veramente poco: un tocco di curcuma, oppure una grattugiata di zenzero, o ancora un mix di spezie per insaporire e ridurre il contenuto di sale.

La crema di lenticchie, ricetta senza lattosio e senza glutine, è una pietanza adatta a tutti, a tutte le età. Chi non segue un regime alimentare particolare, poi, la può arricchire con la ben più tradizionale pioggia di Parmigiano Reggiano grattugiato.

Se volete realizzare una ricetta con gli stessi ingredienti, ma con una diversa consistenza, provate la zuppa di lenticchie:

Se invece siete alla ricerca di altre creme per riscaldare le serate invernali, provate anche la crema di porri e patate al profumo di curry.

Quando preparare questa ricetta?

Preparate la crema di lenticchie per riscaldare la cena di una fredda giornata invernale.

Preparazione

  1. 1.

    Se le lenticchie che avete scelto richiedono l’ammollo, lasciatele in acqua dalla sera prima del giorno in cui volete cucinarle.

  2. 2.

    In una casseruola versate la carota, la cipolla e il sedano precedentemente tritati con alcuni cucchiaio di olio e lasciateli rosolare.

  3. 3.

    Sciacquate le lenticchie dall’acqua di cottura e versatele nella casseruola, mescolando per farle ammorbidire.

  4. 4.

    Aggiungete acqua, oppure del brodo vegetale se ne avete preparato in precedenza, salate e lasciate bollire il tempo necessario alla cottura delle lenticchie (dipende dalla varietà di lenticchie che avrete scelto).

  5. 5.

    Una volta raggiunta la cottura, frullate con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema. Servite ben caldo.

Varianti

Crema di lenticchie Bimby

Nella preparazione delle vellutate, il Bimby dà il meglio di sé.

Sfruttatelo fin dall’inizio, versando nel boccale carota, sedano e cipolla puliti e tagliati a tocchetti grossi, poi azionate a vel. per 30 secondi e radunate sul fondo con la spatola. Aggiungete qualche cucchiaio di olio e preparate il soffritto, 3 minuti a °C, vel. 1.

Unite quindi le lenticchie, sciacquate, e cuocete con l’antiorario inserito per il tempo necessario in base alle lenticchie che avete.

Se avete il Bimby, certamente avete preparato il vostro dato vegetale: aggiungetene un cucchiaino. In alternativa, salate.

Una volta raggiunta la cottura, azionate a vel. 6 per 1 minuti, o fino a raggiungere la consistenza desiderata.

Pasta con crema di lenticchie

La crema di lenticchie può essere utilizzata per condire la pasta in due modi: se volete preparare una pastina di piccole dimensioni, magari all’uovo, cuocetela direttamente nella crema di lenticchie, aggiungendo un paio di bicchieri di acqua se l’avete preparata bella densa.

Se cucinate una pastasciutta, invece, al contrario fate raddensare la crema di lenticchie sul fuoco e buttateci la pasta cotta dopo averla scolata, proprio come se fosse un sugo.

 

Curiosità e consigli

  • Le lenticchie rosse decorticate non necessitano di ammollo e cuociono velocemente.
  • Scegliete questa varietà se avete poco tempo per cucinare.