logo
Ricetta: Marmellata di uva fragola

Marmellata di uva fragola

marmellata di uva fragola

Dettagli ricetta

Preparazione

20 minuti

Difficoltà

Cottura

1 ora e 30 minuti

Costo

Dosi

per 3 vasetti

Stagioni

Ingredienti

Marmellata di uva fragola

Tutti i colori, i sapori e i profumi della vendemmia possono essere racchiusi in un vasetto di marmellata di uva fragola. A settembre, quando l’estate non è ancora finita, ma l’autunno sembra lontano, l’uva diventa la protagonista indiscussa in tutti i negozi di frutta e verdura.

Sembra un vero peccato non poter mangiare un dolce grappolo di uva in tutti i giorni dell’anno. Non solo la voglia di gustarla in ogni stagione spinge sempre più persone a racchiudere l’uva in un vasetto: spesso chi ha delle viti in giardino vede maturare in pochi giorni una grande quantità di grappoli e rischia di doverli buttare.

Le confetture sono un ottimo modo per conservare la frutta di stagione, scegliendola nel periodo dell’anno in cui è più matura e anche, a dir la verità, più economica.

La marmellata di uva fragola si conserva a lungo in dispensa, in un luogo fresco e asciutto al riparo da fonti di calore. Per essere certi però che non ammuffisca, che perda il sottovuoto o vada incontro ad altri spiacevoli inconvenienti, è necessario sterilizzare con cura i vasetti e i tappi prima di utilizzarli.

Quando preparare questa ricetta?

Preparate la marmellata di uva fragola a settembre, nel periodo della vendemmia.

Preparazione

  1. 1.

    Sgranate l’uva, lavatela e asciugatela bene con un panno.

  2. 2.

    Mettetela in una pentola capiente con lo zucchero e il succo del limone filtrata.

  3. 3.

    Portatela a bollore e lasciate cuocere per circa 30 minuti, prima di passarla nel passa verdure, per separare i semini e le bucce.

  4. 4.

    Tolto tutto lo scarto, rimettete la marmellata in padella sul fuoco e lasciate cuocere ancora un’ora. Poi mettete la marmellata nei vasetti precedentemente sterilizzati, chiudeteli e lasciateli raffreddare seguendo le istruzioni per realizzare il sottovuoto.

Varianti

Marmellata di uva fragola e mela

La pectina contenuta nella mela è un grande aiuto per far addensare la marmellata. Aggiungendo una mela, sbucciata e tagliata a pezzetti, è possibile anche ridurre la quantità di zucchero contenuto nella composta, passando a una quantità di zucchero pari ad un terzo della quantità di uva.

Marmellata di uva fragola bianca

L’uva fragola bianca, solitamente, è ancora più dolce di quella nera. Il consiglio, prima di dosare la quantità di zucchero da utilizzare nella ricetta, è quello di assaggiare qualche chicco di uva per capire quanto è zuccherina. Nel caso dell’uva bianca, è possibile anche, aggiungendo una mela, ridurre lo zucchero fino ad un quinto del peso totale dell’uva.

Marmellata di uva fragola Bimby

Dopo aver sgranato e pulito l’uva, cuocetela nel Bimby a 100 °C, vel. cucchiaio, per circa 20 minuti. Passatela quindi nel passaverdure, per eliminare semini e bucce, poi rimettete la polpa nel Bimby, pesandola. A questo punto, sapendo il peso esatto della vostra polpa, potete essere più precisi nell’aggiungere la quantità corretta di zucchero, senza eccedere. Aggiungete il succo del limone, filtrato, e cuocete sempre a 100°C, velocità cucchiaio, altri 30 minuti. Cuocete successivi 30 minuti a temperatura Varoma, per farla raddensare.

Curiosità e consigli

  • Se siete soliti fare tante composte o tante conserve, ricordatevi di apporre su ogni barattolo un'etichetta con scritto il contenuto e la data di produzione.