Dettagli ricetta

Preparazione

5 ore e 30 minuti

Difficoltà

Cottura

3 ore e 30 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Ingredienti

Uva
1 kg Montepulciano
Zucchero
100 grammi

Scrucchiata abruzzese

La scrucchiata abruzzese è una marmellata gustosa e tipica dell’Abruzzo, perché realizzata con uva Montepulciano, la più diffusa nella Regione. Il termine “scrucchiata” deriva dal metodo di preparazione. Infatti, gli acini di uva vengono schiacciati a mano e delicatamente separati dalle bucce uno alla volta.

Il procedimento di preparazione della scrucchiata abruzzese è piuttosto lungo e meticoloso, ma ne varrà la pena. Molti la realizzano senza l’aggiunta di zucchero perché l’uva è già naturalmente dolce. Ma potete fare come meglio preferite, a seconda dei gusti. Ogni famiglia la prepara in casa ed ha un proprio rituale che, un tempo, coinvolgeva davvero tutti i membri della famiglia.

Questa tipica marmellata viene spesso utilizzata per accompagnare altri tipici dolci abruzzesi, come le ferratelle o i calcionetti che vengono farciti con scrucchiata, noci e mandorle.

La scrucchiata è ideale da essere consumata per colazioni o merende dal gusto tradizionale. Spesso viene preparata durante il periodo natalizio, insieme ai calcionetti. Ma potete servirla con il caffè o utilizzarla anche per la realizzazione di gustosissime crostate.

Per gli amanti dei dolci dal gusto particolare, vi riproponiamo la ricetta della crostata alle noci caramellate:

Crostata alle noci caramellate

Quando preparare questa ricetta?

La scrucchiata abruzzese è l’ideale per il periodo natalizio e per la colazione o la merenda dei più piccoli.

Preparazione

  1. Cominciate a pulire bene l’uva. Deve essere accuratamente lavata.

  2. Separate gli acini d’uva e, a mano, schiacciateli. Con un colino, separate le bucce dai semini e raccogliete il succo in una ciotola.

  3. Fatta questa lenta operazione, prendete una pentola molto alta e aggiungete all’interno le bucce dell’uva e la polpa. Cuocete a fiamma media per circa 30 minuti.

  4. Quando l’uva avrà cominciato a sfaldarsi e il succo avrà cominciato a bollire, cuocete a fiamma bassa per almeno due ore. Dovete mescolare di tanto in tanto e controllare, anche ad occhio, che tutto cominci ad amalgamarsi. Se volete, potete aggiungere anche un piccolo quantitativo di zucchero.

  5. A questo punto, potrete utilizzare un passa verdure oppure un frullatore ad immersione per rendere tutto più omogeneo. Continuate a cuocere ancora per almeno 30 minuti fino a che la marmellata non abbia preso la consistenza desiderata.

  6. Versate il composto in vasetti sterilizzati e capovolgeteli per favorire il sottovuoto. Metteteli a raffreddare in un canovaccio.

Varianti

Scrucchiata abruzzese Bimby

Potete realizzare la scrucchiata abruzzese anche con il Bimby. Il procedimento di pulitura dell’uva resterà sempre lo stesso. A mano, separate gli acini, raccogliendo la polpa e lasciando le bucce.

Inserite tutto nel boccale del Bimby e fate cuocere per un’ora a temperatura Varoma e Velocità 1.

Controllate se la consistenza è giusta, altrimenti lasciate cuocere per altri 30 minuti almeno. Quando sarà pronta versate la marmellata negli appositi vasetti da confettura, precedentemente sterilizzati, e capovolgeteli lasciandoli raffreddare.

Curiosità e consigli

  • Potrete conservare la scrucchiata per almeno un anno in dispensa.
  • È un’ottima idea regalo per Natale per amici e parenti.
  • La ricetta può essere realizzata anche senza zucchero.
  • La differenza con la classica marmellata è che polpa e buccia vengono cotte insieme.
  • La pellicciola è un antico setaccio utilizzato proprio per scrucchiare l’uva e pulirla.