Dettagli ricetta

Preparazione

50 minuti

Difficoltà

Cottura

30 minuti

Costo

Dosi

per 8 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Torta portoghese di Benevento

La torta portoghese di Benevento è un dessert nient’affatto portoghese ma tipico appunto del Beneventano. Si tratta di un dolce che si prepara con pasta frolla, savoiardi e una crema al latte e uova che insaporisce i savoiardi e permette loro di gonfiarsi in cottura.

Per preparare la torta portoghese di Benevento, ci vuole prima la pasta frolla, cosa che, se siete pigri potete acquistarla già pronta: ne basta una sfoglia e la resa è assolutamente ottimale. Per quanto riguarda il ripieno, dopo aver disposto i savoiardi sul fondo della frolla adagiata in una teglia a cerniera, l’amalgama a base di latte, uova, zucchero e limone versata, deve essere lasciata riposare prima che il tutto venga infornato. Questo accade per via del ruolo dei savoiardi con l’amalgama che è fondamentalmente liquida.

Nell’amalgama, insieme agli ingredienti succitati, c’è anche un po’ di liquore Strega, che viene prodotto proprio nel Beneventano. Ricordiamo che questo liquore è fondamentale per chi prepara dolci in cucina, perché ben si presta a creme, impasti e soprattutto va bene insieme a frutta secca (come le mandorle). In più, in molte ricette può anche sostituire il rum (sia liscio sia come sciroppo e quindi insieme ad acqua e zucchero), perché il liquore Strega è estremamente dolce.

Quando preparare questa ricetta?

La torta portoghese di Benevento si può consumare a fine pasto, a pranzo o cena, oppure a merenda.

Preparazione

  1. In una teglia a cerniera preimburrata, stendete la pasta frolla per coprire il fondo e i lati.

  2. Preparate il ripieno. Unite insieme lo zucchero e le uova, la buccia grattugiata di un limone e un po’ di liquore Strega. Amalgamate e aggiungete pian piano, mentre continuate a mescolare (meglio se con le fruste) il latte a filo.

  3. Disponete i savoiardi sul fondo in un solo strato.

  4. Versate il ripieno e attendete un quarto d’ora in modo che i savoiardi si impregnino del nostro ripieno.

  5. Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per una mezz’ora. Controllate con uno stuzzicadenti e se la superficie diventa dorata. Spolverizzate a piacimento con dello zucchero a velo.

Varianti

Torta portoghese fichi e mandorle

Non è una variante ma una torta a sé tipica del Portogallo.

Si prepara con 500 grammi di fichi secchi tagliati a cubetti, 500 di mandorle tritate, 400 di zucchero, 50 grammi di cioccolata fondente tritata, buccia grattugiata di limone, semi di anice, cannella e un bicchiere d’acqua. In un pentolino, si amalgamano zucchero, cannella, anice e limone per un quarto d’ora.

Si aggiungono, a fuoco basso, prima cioccolato a mandorle e poi i fichi secchi. Si versa in una teglia a cerniera e si lascia raffreddare: si addenserà da sola.

Curiosità e consigli

  • Lo zucchero a velo è opzionale.
  • Potete usare la pasta frolla già pronta.
  • Se volete prepararla in casa, questa è la ricetta della pasta frolla.