diredonna network
logo
Ricetta: Costolette d’agnello impanate

Muffin alle mele

Torta di grano saraceno

Funghi gratinati

Plumcake al limone

Patate viola al forno

Rotolo di frittata

Pasta ncasciata

Pane di segale

Salsa tartara

Carpaccio di zucchine

Costolette d'agnello impanate

Dettagli ricetta

Preparazione

10 minuti

Difficoltà

Cottura

20 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Costolette d'agnello impanate

Le costolette d’agnello impanate sono un secondo piatto tipico del periodo pasquale amato dai grandi, ma che faranno impazzire anche i più piccoli.

Si possono cucinare in padella, ma se si vuole evitare il fritto soprattutto per i bambini, si possono cuocere al forno come nel caso della ricetta indicata di seguito, senza per questo rinunciare all’ottimo sapore.

Un secondo piatto perfetto da accompagnare a delle gustose tagliatelle con ragù di agnello come primo.

Preparazione

  1. 1.

    Prendete una ciotola e rompetevi le uova all’interno e sbattetele. In un piatto, invece, versate il pangrattato. 

  2. 2.

    Nel frattempo sciacquate le costolette di agnello sotto l’acqua corrente, asciugatele e battetele leggermente servendovi di un batticarne. 

  3. 3.

    A questo punto passate le costolette nell’uovo e poi nel pangrattato, e poi di nuovo nell’uovo e nel pangrattato. Questa operazione può essere ripetuta anche diverse volte.

  4. 4.

    Mettete le costolette appena impanate su un piatto e lasciatele nel frigo a riposare per qualche ora. A questo punto le nostre costolette sono pronte per essere cotte in forno.

  5. 5.

    Adagiatele in una pirofila leggermente oleata e mettetele in forno a 200 gradi per 10 minuti. 

  6. 6.

    Trascorso questo tempo, girate le costolette e lasciatele per altri 10 minuti.

  7. 7.

    A questo punto le vostre costolette di agnello impanate sono pronte per essere servite.

Varianti

Abbacchio a scottadito

È’ la variante più apprezzata sia per la sua bontà che per la sua velocità di preparazione. Tenere e saporite, le costolette così preparate sono da gustare caldissime. Ecco perchè prendono questo nome. Dovrebbero essere preparate alla brace ma in alternativa una piastra in ghisa va benissimo.

 

 

Agnello al forno con patate

Ricetta classica tipicamente pasquale che si prepara facendo marinare la carne di agnello per almeno una notte. Una volta trascorso il tempo di marinatura, la carne viene posta in una pirofila da forno insieme alle patate tagliate a pezzettoni.

 

 

Agnello alla cacciatora

Anche questa variante è tipica della tradizione gastronomica laziale ed è particolarmente consumata nel periodo natalizio e pasquale. L’agnello deve essere tenerissimo al punto che deve ancora nutrirsi del latte materno. I laziali lo chiamano abbacchio proprio per indicarne le carni tenerissime. E’ un piatto di enorme successo che si è diffuso a macchia d’olio in tutta Italia.

 

 

Spezzatino di agnello con patate

Ricetta molto gustosa tipica della Pasqua costituita dalla carne di agnello che ha la particolarità di essere tagliata a cubetti di circa 5 centimetri di lato. La ricetta nacque dall’esigenza di cuocere i tagli di carne più poveri nel modo più veloce e saporito possibile.

 

 

Tagliatelle con ragù di agnello

La variante costituisce il classico primo piatto di Pasqua. Le tagliatelle con il ragù di agnello sono ottime se accompagnate da un buon bicchiere di vino rosso. Dovrete solo assicurarvi che il taglio dell’agnello scelto per la preparazione del ragù non sia troppo magro e come ogni ragù che si rispetti, dovrete cuocerlo a fuoco basso per almeno 1 ora.

 

Curiosità e consigli

  • L'ingrediente principale è costituito, ovviamente, dalle costolette d'agnello. Queste le potete trovare presso il vostro macellaio di fiducia a cui potete chiedere di tagliarle nella maniera che più desiderate.
  • Il numero di costolette da comprare dipende, ovviamente, da quante se ne intendono preparare. Portata a casa la carne può iniziare la preparazione vera e propria.
  • Il numero delle uova dipende dalla costolette che si intendono preparare. Indicativamente si può optare per un uovo ogni quattro costolette, ma comunque meglio regolarsi ad occhio.
  • Se volete friggere le costolette d'agnello impanate, utilizzate olio di semi di girasole o di arachidi. 
  • Alla ricetta base che vi indicherò è possibile aggiungere anche del parmigiano o un altro tipo di formaggio grattugiato.