Coratella di agnello

Gustosa, ricca di ferro e genuina, la coratella di agnello è un piatto tipico del periodo pasquale.

Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

30 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Coratella di agnello

La coratella di agnello è un piatto gustoso e ricco di sapori. Viene realizzato con le interiora dell’animale: fegato, cuore, polmoni, milza e reni.

Tradizionalmente la coratella di agnello veniva preparata durante il periodo di Pasqua. Un tempo, infatti, era questo il momento in cui i greggi ritornavano dalla transumanza. La coratella è un piatto tipico dell’Italia centrale e viene realizzato in molteplici varianti regionali, dal Lazio all’Umbria, dalle Marche alla Sardegna.

Ad esempio, la coratella di agnello alla romana viene preparata con i carciofi, mentre quella umbra viene cucinata con un abbondante dose di cipolle. Piatto molto rustico e tradizionale, la coratella richiede una preparazione semplicissima e può essere personalizzata a seconda dei gusti.

Per gli amanti delle ricette dal sapore forte della tradizione romana, consigliamo anche la trippa:

Trippa alla Romana

Quando preparare questa ricetta?

La coratella di agnello può essere preparata durante il periodo di Pasqua, ma può essere anche un ottima cena per gli amanti della carne.

Preparazione

  1. Lavate e pulite bene ogni pezzo della coratella.

  2. Aggiungete in un una padella acqua e vino. Portate ad ebollizione e aggiungete la coratella, facendola scottare leggermente.

  3. Tagliate finemente la cipolla, fatela soffriggere in padella insieme all’alloro, al rosmarino e al timo per 5 minuti. Unite il tutto alla coratella.

  4. Fate cuocere in padella per circa 10 minuti, poi aggiungete ancora del vino e cuocete a fuoco lento per circa un’ora.

Varianti

Coratella di agnello alla umbra

La Coratella di agnello alla Umbra è ricca di cipolle e alla ricetta che abbiamo proposto aggiunge i pomodori pelati. Come da tradizione umbra, inoltre, la coratella viene accompagnata dalla crescia.

coratella di agnello all'abruzzese

La coratella di agnello all’abruzzese viene preparata in tegami di terracotta dando alla carne un sapore ancora più caratteristico.

In questa preparazione, oltre alla cipolla, l’aglio e l’alloro, la carne viene avvolta dalla farina e poi cotta. Anche in questo caso si aggiunge la salsa di pomodoro. Il tutto può essere accompagnato da un ottimo vino Trebbiano DOC.

La coratella può essere servita adagiata su fette di pane casereccio.

coratella di agnello alla sarda

La coratella di agnello alla sarda viene cucinata in un tegame con tanta cipolla e aceto. Bisogna ammollare le interiora in acqua e aceto per almeno due ore. Successivamente vanno aggiunte le diverse parti pian piano, fatte rosolare e sfumare con il vino.

Curiosità e consigli

  • La coratella va tagliata a pezzi piccoli perché possano cuocersi meglio;
  • Prima di iniziare la cottura, bisogna far spurgare bene la coratella in acqua e aceto per qualche ora.