Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

15 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Orziadas fritte

Le orziadas sono un piatto tipico sardo a base di frutti di mare fritti. Nello specifico, le orziadas sono costituite dall’anemonia sulcata, una tipologia di anemone di mare molto diffusa nel Mediterraneo.

Le anemonie hanno un diametro di circa 5-10 centimetri, con un colore violastro, hanno tentacoli urticanti. Per questo motivo, devono essere pulite molto bene prima di essere cucinate.

Si consiglia di pulire le orziadas con acqua di mare e rimuoverne tutte le impurità prima di cominciare a immergerle nella semola e poi friggerle.

Le orziadas vengono servite fritte come secondo piatto, ma di frequente vengono anche abbinate alle linguine per un primo piatto dal gusto intenso e caratteristico.

Se volete deliziarvi con un’altra ricetta tipica della Sardegna, non potete fare a meno della fregola sarda ai frutti di mare. Eccola:

Fregola sarda ai frutti di mare

Quando preparare questa ricetta?

Le orziadas fritte sono l’ideale per un pranzo in famiglia a base di ricette tipiche sarde.

Preparazione

  1. Cominciate pulendo bene le orziadas. Utilizzate acqua fredda e rimuovete tutte le impurità. Potete utilizzare guanti monouso per non farvi male.

  2. In una ciotola mixate farina 00 e semola, immergete le orziadas facendo aderire perfettamente la panatura.

  3. Friggete in abbondante olio caldo fino a doratura. Scolate e fate raffreddare con carta assorbente.

  4. Aggiungete sale, pepe e del succo di limone sulle orziadas calde. Servite.

Curiosità e consigli

  • Potete aggiungere agli ingredienti della ricetta anche 3 uova per dare alla panatura una consistenza ancora più particolare.
  • Le orziadas sono molto diffuse a Oristano e Cagliari.
  • Potete accompagnare il piatto con dell’ottimo vino bianco.