Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

10 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Pizzicotti alle mandorle

I pizzicotti alle mandorle sono un dolce di origine siciliana, che però è diffuso, magari con altri nomi spuri, in altre zone d’Italia, in particolare del meridione o comunque laddove le mandorle rappresentano un ingrediente fondamentale per molti dessert. Vengono chiamati in questo modo perché chi li prepara deve “pizzicare” la pasta prima di infornare.

Si presentano in una forma molto morbida e chiari – per questo non vengono cotti a lungo, come capita invece alle paste secche, che si realizzano allo stesso modo ma hanno una cottura più lunga. Sono ammessi quindi pizzicotti alle mandorle appena appena dorati, ma se li cuocete di più diventano infatti paste secche, ovviamente con l’aggiunta di mezza ciliegia candita e senza zucchero a velo sulla superficie.

Si tratta di un dolce molto semplice da preparare, ma è importante capire la quantità di albume che serve, e quindi va sviluppata una forma di esperienza sul campo, magari sbagliando di tanto in tanto. Perché l’impasto dei pizzicotti alle mandorle può essere morbido ma non molle, malleabile ma non fluido.

Lo zucchero a velo è fondamentale, non solo nell’impasto. Di solito contribuisce a coprire i nostri errori in cucina, per cui diffidate degli eccessi in pasticceria. Ma con i pizzicotti alle mandorle va assolutamente utilizzato e in grande quantità per la decorazione.

Quando preparare questa ricetta?

I pizzicotti alle mandorle sono un dessert invernale rustico e sfizioso. Possono essere usati all’ora del tè, a colazione, come merenda e a fine pasto.

Preparazione

  1. Mescolare insieme la farina di mandorle e 250 grammi dello zucchero a velo e incorporare, amalgamando gli albumi. Per la quantità indicata potrebbe bastare un albume, ma è importante che si formi un impasto morbido ma non fluido, per cui si deve imparare a regolarsi.

  2. Formare delle palline con l’impasto e farle rotolare nel restante zucchero a velo.

  3. Prendere una per una, con tre dita, tutte le palline (in modo da formare il caratteristico pizzicotto), e adagiarle su una teglia ricoperta di carta forno.

  4. Cuocere in forno preriscaldato a 200°C per circa 10 minuti. I pizzicotti devono restare assolutamente bianchi, anche se una lievissima doratura può andare ugualmente bene.

Varianti

Pizzicotti alle mandorle Bimby

Questa variante è semplicissima, perché tutto il lavoro lo fa praticamente il Bimby in termini di amalgama e cottura. Ingredienti e fasi restano invariate.

Pizzicotti alle mandorle senza uova

In questa ricetta, al posto degli albumi si usano i semi di lino. Bastano un cucchiaio di semi di lino sciolti in tre cucchiai d’acqua per ottenere un albume.

Curiosità e consigli

  • È fondamentale che i pizzicotti alle mandorle restino morbidi, per questo la cottura è così breve.
  • Il nome deriva dal fatto che l’impasto si pizzica prima di infornare, dando a questi biscotti una forma peculiare.