diredonna network
logo
Ricetta: Spaghetti di riso

Spaghetti di riso

Dettagli ricetta

Preparazione

15 minuti

Difficoltà

Cottura

30 minuti

Costo

Dosi

Per 4 persone

Stagioni

Ingredienti

Spaghetti di riso

Voglia di un pranzo o una cena dal gusto orientale? Allora non perdetevi la ricetta che vi proponiamo oggi, gli spaghetti di riso. Si tratta di un primo piatto ricco e molto saporito che viene dall’Asia e che, pian piano, si è diffuso in tutta Italia. Prepararli è davvero semplicissimo e veloce: basterà preparare in anticipo tutti gli ingredienti che dovranno essere tagliati a listarelle.

Questi ultimi verranno cotti nel wok con dell’olio di semi e verranno conditi con zenzero, peperoncino e salsa di soia, che conferisce una sapidità caratteristica al piatto. Trattandosi di un piatto orientale, va rigorosamente gustato con le tradizionali bacchette. Seguite la nostra ricetta per scoprire come prepararli!

Quando preparare questa ricetta?

Gli spaghetti di riso si preparano in occasione di un pranzo o una cena a tema asiatico.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa tagliate a striscioline sottili la carne di manzo, sbucciate lo zenzero e tagliatelo a listarelle, lavate il cipollotto e affettatelo sottilmente. Proseguite con la preparazione degli altri ingredienti, quindi lavate e pelate le carote, dopodiché tagliatele a bastoncini sottili circa mezzo centimetro.

  2. 2.

    Fate la stessa cosa con il peperoncino, avendo cura di privarlo dei semi interni. Infine, pulite i funghi champignon e tagliateli a fette, lavate le zucchine e mettete i fiori da parte, quindi tagliate le prima a bastoncini sottili. Prendete un wok e versate l’olio di semi, quindi fatelo ben scaldare.

  3. 3.

    Unite il peperoncino, lo zenzero e il cipollotto e lasciate soffriggere il tutto in modo che l’olio si insaporisca. Unite le zucchine e le carote e lasciatele insaporire, quindi unite i funghi e sfumate tutto con della salsa di soia e del brodo versandolo poco alla volta alla preparazione.

  4. 4.

    Regolate di sale e pepe, ma ricordate che la salsa di soia conferirà sapidità al piatto. Non appena le verdure risulteranno essere croccanti, unite la carne tagliata in precedenza. Al termine della cottura unite i fiori di zucchina e togliete il wok dal fuoco.

  5. 5.

    A parte cuocete gli spaghetti di riso in abbondante acqua bollente, scolateli e passateli per qualche secondo sotto l’acqua fredda in modo da interromperne la cottura. Unite gli spaghetti di riso al wok insieme ai germogli di soia e fate saltare il tutto per qualche minuto. Servite in tavola ben caldi.

Varianti

Spaghetti di riso con verdure

Gli spaghetti di riso con verdure si preparano affettando il porro a rondelle, sbucciando lo zenzero e tagliandolo a fettine sottili. In un wok scaldate l’olio di semi e, non appena sarà ben caldo, aggiungete il porro e lo zenzero, quindi abbassate la fiamma e lasciate cuocere il tutto per circa 10 minuti a fiamma bassa, mescolando di tanto in tanto.

Nel frattempo portate a ebollizione dell’acqua in una pentola capiente e cuocetevi gli spaghetti di riso all’interno. Fateli cuocere per circa 8 minuti e, successivamente, scolateli e passateli sotto l’acqua fredda in modo da interrompere la cottura.

Nel frattempo tagliate le carote, la zucchina e il peperone a listarelle e non appena il porro e lo zenzero nel wok si saranno ammorbiditi, alzate la fiamma e unite prima le carote. Dopo un paio di minuti unite le zucchine e il peperone. Sfumate le verdure con la salsa di soia, quindi abbassate la fiamma e proseguite la cottura per 10 minuti o comunque fino a quando le verdure non saranno tenere.

Togliete il coperchio e alzate nuovamente la fiamma, quindi unite gli spaghetti cotti precedentemente, i germogli di soia e gli anacardi. Fate saltare il tutto per qualche minuto, dopodiché servite gli spaghetti di riso con verdure in tavola.

Spaghetti di riso con gamberi

Gli spaghetti di riso con gamberi si preparano lavando le zucchine e le carote ed eliminandone le estremità. Successivamente tagliatele a listarelle sottili e mettetele da parte. Tritate il porro e sgusciate delicatamente i gamberetti, quindi sbucciate e affettate lo zenzero sottilmente.

In un wok versate l’olio di semi e fatelo ben scaldare, quindi unite il porro e lo zenzero e fateli cuocere per 10 minuti o comunque fino a che non saranno ben dorati. Nel frattempo fate bollire l’acqua in una pentola capiente e cuocetevi gli spaghetti di riso all’interno. Scolateli e interrompete la cottura sotto l’acqua fredda.

Alle verdure in padella unite la salsa di soia e unite i gamberetti crudi, quindi proseguite la cottura per qualche minuto fino a che i gamberetti non saranno cotti. Unite gli spaghetti di riso cotti in precedenza e fateli saltare per qualche minuto insieme al condimento, quindi serviteli in tavola ben caldi.

Spaghetti di riso alla piastra

Gli spaghetti di riso alla piastra si preparano pelando le carote e tagliandole a listarelle, quindi si procede a fare la stessa cosa per le zucchine. In un wok si fa appassire la cipolla nell’olio di semi e, non appena, sarà ben ammorbidita, unite le verdure a bastoncini, aggiungete un pizzico di sale e fatele cuocere per circa 15 minuti a fiamma bassa, mescolando di tanto in tanto.

Non appena le verdure si saranno ammorbidite, unite i germogli di soia e la salsa di soia, quindi lasciate insaporire il tutto per qualche minuto. Cuocete gli spaghetti di riso in abbondante acqua bollente salata, scolateli e trasferiteli nel tegame con il condimento.

Mescolate molto bene il tutto e trasferiteli su una piastra. Piastrate gli spaghetti di riso per qualche minuto a fuoco vivo e serviteli in tavola ben caldi.

Spaghetti di riso al curry

Gli spaghetti di riso al curry si preparano portando a ebollizione una pentola di acqua e, non appena bollirà, si faranno cuocere gli spaghetti di riso per poi scolarli dopo i tempi di cottura indicati. Nel frattempo tagliate le carote a bastoncini e versatele in una padella con dell’olio di semi per farle cuocere.

Unite un paio di cucchiai di salsa di soia e fatele insaporire per qualche minuto. Unite gli spaghetti ri riso cotti e fateli saltare per qualche minuto, unendo mezzo bicchiere di acqua in cui avrete sciolto il curry. Lasciate insaporire per 3-4 minuti e serviteli in tavola ben caldi.

Spaghetti di riso saltati

Gli spaghetti di riso saltati si preparano cuocendo questi ultimi in acqua bollente per circa 5 minuti o comunque fino a che non saranno diventati morbidi. Successivamente si tagliano le verdure a bastoncino e si versano in un wok con dell’olio di semi per farle insaporire.

Vi occorreranno circa 5 minuti, dopodiché unite un cucchiaino di salsa di soia e delle erbe aromatiche per insaporire e dare profumo. Unite gli spaghetti di riso nel tegame con il condimento e saltateli per un paio di minuti, dopodiché serviteli in tavola ben caldi.

Curiosità e consigli

  • Gli spaghetti di riso si conservano in frigorifero ben chiusi in un contenitore ermetico per un paio di giorni.
  • Possono essere congelati a patto che abbiate utilizzato ingredienti freschi.
  • Potete sostituire il manzo e le verdure rispettivamente con altri tipi di carne e di verdure.