Dettagli ricetta

Preparazione

15 minuti

Difficoltà

Cottura

0 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Cialledda

La cialledda è un piatto povero della tradizione contadina di Puglia e Basilicata. Tradizionalmente veniva consumata a colazione – in particolare se parliamo della variante calda, in autunno – oppure per la tipica cena estiva, come accade a molte ricette di questo genere, dalle friselle condite all’insalata grika.

Fondamentalmente la cialledda consiste in un’insalata speciale, in cui accanto agli ortaggi di rito (pomodori, cipolla e cetrioli), troviamo il pane raffermo e alcuni tra gli insaporitori più tipici del Sud Italia, come l’origano e l’olio di oliva. Tra l’altro si tratta di un piatto molto inclusivo, se si esclude chi è allergico o intollerante al singolo ingrediente, perché la pietanza è vegan.

Nella sua versione fredda, la cialledda ricorda diversi piatti della tradizione regionale italiana, come la panzanella per esempio, oppure la pappa al pomodoro. Si tratta di piatti di recupero e un tempo i contadini mettevano al lavoro il proprio ingegno per ottenere ricette gustose con avanzi o ortaggi utilizzati solo parzialmente: in questo modo non sacrificavano né sapore né nutrizione. In più dovremmo far tesoro di questi insegnamenti, perché gli sprechi alimentari sono tra i grandi nemici del pianeta Terra.

Potete accostare la cialledda a un buon bicchiere di birra artigianale (ci sono tanti marchi sorti anche in Puglia e Basilicata tutti da provare), oppure a un bicchiere di vino locale, come un rosso Negramaro o un bianco Malvasia.

Quando preparare questa ricetta?

La cialledda è un piatto unico che si può consumare a pranzo e cena.

Preparazione

  1. Tagliate il pane raffermo a cubetti. Mettetelo in una ciotola con un po’ d’acqua a temperatura ambiente per alcuni minuti.

  2. Strizzate il pane e mettetelo in una bella teglia che potrete portare in tavola.

  3. Pulite la cipolla e tritatela grossolanamente. Lavate i pomodori e tagliateli a cubetti. Lavate e pulite i cetrioli e tagliateli a fettine.

  4. Mescolate le verdure insieme al pane ammollato e strizzato.

  5. Aggiustate di sale e di origano, aggiungete un filo d’olio.

Varianti

Cialledda calda

La cialledda calda è una zuppa di ortaggi con pane raffermo. Prendete una pignatta e metteteci dentro 2 pomodori lavati e tagliati a cubetti, una patata pelata e tagliata a cubetti grossi, una cipolla pulita e tagliata grossolanamente, 200 grammi di cime di rapa pulite e lavate. Coprite tutto con l’acqua e fate cuocere a fuoco alto per mezz’ora. Aggiustate di sale e origano. Ammollate dei cubetti di pane raffermo e metteteli nella zuppa. Condite con un filo d’olio.

Curiosità e consigli

  • Potete aggiungere, se vi va, alcune spezie, come pepe o foglie di menta.
  • Questo tipo di ricette presenta diverse variazioni sul tema nelle diverse regioni italiane.