Dettagli ricetta

Preparazione

1 ora e 30 minuti

Difficoltà

Cottura

1 ora e 0 minuti

Costo

Dosi

per 6 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Crostata amalfitana

La crostata amalfitana è una semplice crostata con la crema pasticciera e le amarene. Il connubio tra questi due cibi rappresenta una costante nella pasticceria campana: sono infatti moltissimi i dessert che propongono crema pasticciera e amarene insieme, quasi fosse una sorta di “firma” regionale e tradizionale.

Per preparare la crostata amalfitana non sono richieste particolari doti culinarie: la cosa fondamentale è non far impazzire la crema, rivoltandola continuamente affinché non si attacchi al fondo del pentolino, e aumentando il ritmo quando vedete che si formano dei “crateri” in cottura sulla superficie, fino al definitivo addensamento.

Per quanto riguarda l’utilizzo dello sciroppo sulle amarene fresche, ha uno scopo fondamentale: in cottura, nel forno, le amarene potrebbero seccarsi, invece spennellate con questo composto a base di miele e acqua restano morbide anche a cottura ultimata. In alternativa, potete usare direttamente amarene sciroppate, soprattutto se preparate la crostata amalfitana in un periodo dell’anno in cui non sono disponibili in commercio le amarene fresche.

La crostata amalfitana può essere consumata in diversi momenti della giornata e quindi accompagnata da diverse bevande: si va dal caffè o dal latte caldo della colazione, al tè freddo della merenda o da un liquore tipico campano a base di frutta a fine pasto, per esempio il limoncello o il meloncello.

Quando preparare questa ricetta?

La crostata amalfitana può essere consumata in diverse ore della giornata: a fine pasto, a merenda o anche in occasione della prima colazione.

Preparazione

  1. Prepariamo la crema. In un pentolino, mescoliamo insieme le uova, lo zucchero e la farina setacciata. Aggiungiamo il latte a filo, amalgamando il tutto, e mettiamo sul fornello.

  2. Cuociamo la crema, rivoltandola sempre con un cucchiaio di legno nello stesso verso finché non si addensa. Quindi spegniamo il fornello.

  3. In una teglia a cerniera rivestita di carta forno, posizioniamo un fondo di pasta frolla. Quest’ultima deve essere un cerchio con un diametro di un paio di centimetri più grande della teglia.

  4. Adagiamo all’interno la crema e posizioniamo sulla superficie le amarene fresche.

  5. In un bicchiere, sciogliamo un cucchiaio di miele in un dito d’acqua.

  6. Spennelliamo la superficie delle amarene con lo sciroppo ottenuto.

  7. Chiudiamo la crostata con le strisce rimanenti di pasta frolla.

  8. Cuociamo in forno preriscaldato a 180°C per circa tre quarti d’ora.

Varianti

Crostata amalfitana sbriciolata

In questa variante, la pasta frolla che andrebbe sistemata a incroci, viene sbriciolata e posta sulla superficie. Per il resto la ricetta resta la medesima.

Crostata amalfitana Bimby

In questa variante la preparazione della pasta rolla e della crema avvengono con gli accessori Bimby.

Curiosità e consigli

  • Potete acquistare la pasta frolla pronta o prepararla seguendo la nostra ricetta.
  • Lo sciroppo al miele serve a mantenere le amarene morbide in cottura.