Dettagli ricetta

Preparazione

2 ore e 15 minuti

Difficoltà

Cottura

2 ore e 0 minuti

Costo

Dosi

per 8 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Friggione

Il friggione è un piatto tipico bolognese. Realizzato con pochissimi e semplicissimi ingredienti, è una ricetta talmente buona e particolare da essere stata depositata alla Camera di Commercio di Bologna dall’Accademia Italiana della cucina. Le uniche altre ricette bolognesi a goder di questo privilegio sono le tagliatelle, i tortellini e il ragù.

Pur essendo una preparazione semplice, necessità di molto tempo e di pazienza, soprattutto per permettere la corretta macerazione degli ingredienti, che vanno tagliati sottilissimi. Per questo, se volete preparare il friggione, organizzatevi per tempo, anche se probabilmente avete già in dispensa tutto quello che serve.

L’ideale è iniziare la preparazione la mattina, quando volete servire il friggione per cena. Oppure, prepararlo il giorno precedente al consumo.

La ricetta originale prevede l’uso dello strutto. Se non volete utilizzarlo, o se non ne avete, sostituitelo pure con il burro oppure con dell’olio di oliva. Non avrete la ricetta originale, ma ne avrete una versione vegan.

Servite questa salsa con gli aperitivi, con un tagliere di affettati o con dei formaggi. Essendo un piatto bolognese non dovrebbe mancare tra gli affettati la mortadella.

Se siete alla ricerca di altre invitanti pietanze a base di cipolle cotte, una zuppa potrebbe fare al caso vostro.

Zuppa di cipolle

Credits foto: tagliatelleacolazione.

Quando preparare questa ricetta?

Preparate il friggione il giorno prima di servirlo con un ricco antipasto per un pasto importante.

Preparazione

  1. Tagliate le cipolle sottilissime, meglio se con l’aiuto della mandolina.

  2. Mescolatele in una ciotola con un cucchiaio di sale e uno di zucchero, e lasciatele a macerare almeno un paio di ore.

  3. Trasferitele quindi in una padella antiaderente con un paio di cucchiai di strutto e lasciatele rosolare, mescolandole. Aggiungete quindi la passata di pomodoro e cucinate a fuoco bassissimo per altre due ore.

Varianti

Il friggione modenese

Il friggione modenese è meno conosciuto di quello bolognese e prevede l’aggiunta di uno, o due, peperoni. In alcune varianti la cipolla va comunque lasciata a macerare, in altre invece viene solamente tagliata sottile e cotta in padella con lo strutto e il peperone, tagliato altrettanto sottile, con l’aggiunta di sale e pepe. Anche il friggione modenese richiede una lunga cottura, almeno di due ore.

Curiosità e consigli

  • Potete sostituire la passata con pomodori freschi, ben maturi;
  • Servitelo su crostini di pane caldo.