Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

10 minuti

Costo

Dosi

per 6 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Involtini di prosciutto in padella

Gli involtini di prosciutto in padella sono un secondo piatto molto stuzzicante per tutti coloro che amano la carne suina ma non amano il grasso. Il prosciutto è infatti una parte piuttosto magra, senza nervature, il che rende le fette molto malleabili ma anche resistenti al punto tale da essere avvolte facilmente a formare un involtino. Ma se non riuscite a chiudere gli involtini, vi possono venire in aiuto anche gli stuzzicadenti.

Noi vi proponiamo dei grossi involtini di prosciutto in padella: ognuno è infatti realizzato con un’intera fetta di prosciutto. Se però tagliate ogni fetta in tre triangoli e utilizzate porzioni più piccole di salame e di formaggio a pasta filante, ottenete degli involtini più piccoli, che possono anche risultare più simpatici e belli da vedere.

È molto importante, quando preparate gli involtini di prosciutto in padella, che ricordiate l’esatta stratificazione: il salame serve infatti a isolare il formaggio a pasta filante dalla carne, impedendo al formaggio stesso di fuoriuscire in cottura.

C’è poi un discorso a parte da fare con il sale. Non mettetecene troppo, la carne suina è di per sé molto saporita, poi c’è il salame che è salato, così come la fontina. Quando aggiustate di sale, quindi, la moderazione è d’obbligo.

Quando preparare questa ricetta?

Gli involtini di prosciutto in padella sono un secondo piatto che può essere consumato a pranzo e a cena.

Preparazione

  1. Tagliate in 6 parti la fontina.

  2. Stendete le fette di prosciutto: su ognuna adagiate una fetta di Milano e una listarella di fontina. Aggiungete un po’ di pepe.

  3. Chiudete le fette di prosciutto a portafoglio in modo che non si aprano in cottura.

  4. In una padella con un fondo d’olio, fate rosolare uno spicchio d’aglio schiacciato e lo scalogno tritato.

  5. Adagiate gli involtini di prosciutto, abbassate la fiamma e chiudete con un coperchio, muovendo gli involtini di tanto in tanto affinché non si attacchino al fondo.

  6. Sfumate con il vino e aggiustate di sale.

Varianti

Involtini di prosciutto al forno

In questa variante, gli involtini, dopo averli arrotolati, si cuociono in forno, spennellati con l’olio di oliva e ricoperti ognuno da una sottiletta. La cottura può durare 30 minuti a forno preriscaldato a 150°C.

Involtini di prosciutto crudo

In questa ricetta, lo strato esterno è costituito da prosciutto crudo tagliato spesso in modo che non si apra in cottura. Va solo scottato non più di 5 minuti in una padella con un fondo d’olio.

Involtini di prosciutto freddi

In questa variante, si scottano le fette di prosciutto in padella con aglio schiacciato e scalogno tritato. Si mettono a raffreddare su un foglio di carta assorbente e poi si farciscono con formaggio e salame. Si servono naturalmente freddi.

Curiosità e consigli

  • Se avete difficoltà a chiudere gli involtini, usate degli stuzzicadenti.
  • Potete usare il salame e il formaggio a pasta filante che preferite nel ripieno.