Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

20 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Minestra di verza

La minestra di verza è un piatto vegan semplice e abbastanza veloce da preparare in casa. Consiste fondamentalmente nel realizzare un soffritto con un trito di cipolla e sedano, che poi vedono l’aggiunta di verze e carote e dell’acqua, che “magicamente” (come accade spesso in cucina) si trasforma in brodo vegetale. La cosa interessante di questo piatto è che può essere davvero consumato da moltissime persone con l’eccezione di chi è allergico al singolo ingrediente. Alcuni di essi possono essere sostituiti con altri ortaggi, ma le verze no, altrimenti dobbiamo cambiare il nome alla ricetta.

Come spesso accade per ricette come zuppe, minestre, cotture in umido, vi consigliamo di utilizzare una pignatta per cottura su fornello (che è diversa dalla pignatta per cottura in camino). Portare in tavola la vostra minestra di verza con la pignatta significa servirla ancora ben calda – il che in autunno e in inverno è certo un vantaggio – e in più godersi la suggestione dell’oggetto pignatta in sé, che presenta tutto il fascino delle cose di una volta.

La minestra di verza è infatti una di quelle ricette che provengono dalla tradizione contadina. Nasce infatti come piatto “povero”, di recupero, per poter utilizzare ingredienti avanzati in termini di ortaggi. E, come spesso accade, è appunto un piatto vegan all’origine, come tanti ce ne sono nella tradizione culinaria italiana più antica.

Quando preparare questa ricetta?

La minestra di verza è un primo piatto che può essere consumato a pranzo oppure a cena.

Preparazione

  1. Pulite la cipolla e il sedano e tritateli finemente.

  2. In una pignatta con un fondo d’olio fate rosolare il trito.

  3. Pulite la carota e tagliatela a rondelle.

  4. Lavate bene la verza, pulitela eliminando il centro e spezzettatela anche con le mani, grossolanamente.

  5. Pelate la patata e tagliatela a cubetti piccoli.

  6. Scottate in pignatta la verza, la patata e le carote.

  7. Abbassate la fiamma e riempite d’acqua per metà altezza. 

  8. Quando quello che ormai è diventato brodo vegetale inizia a bollire, lasciate cuocere per un altro quarto d’ora.

  9. Aggiustate di sale e di pepe e servite calda.

Varianti

Minestra di verza light

In questa variante, rispetto alla ricetta principale eliminate la patata e usate solo metà cipolla.

Minestra di verza e riso

In questa variante, quando la minestra inizia a bollire, fate cuocere insieme 320 grammi di riso. Potete sceglierlo secondo le vostre preferenze, ma meglio Arborio o Vialone Nano.

Curiosità e consigli

  • Potete usare una pignatta oppure una pentola con il fondo rinforzato per la cottura.
  • Potete aggiungere altri ingredienti come pastina e pancetta a cubetti da rosolare insieme al trito. In quest’ultimo caso la ricetta non sarà più vegan.