Dettagli ricetta

Preparazione

2 ore e 30 minuti

Difficoltà

Cottura

45 minuti

Costo

Dosi

per 8 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Nadalin

Il nadalin è un dolce tipico della zona di Verona: come si evince dal nome, si tratta di un dolce che si prepara di solito durante le feste natalizie, una sorta di antenato del pandoro, che può essere preparato in maniera molto semplice in casa propria – ma ricordatevi di munirvi di una teglia con forma natalizia, magari a forma di stella, perché anche l’occhio vuole naturalmente la sua parte.

Il nadalin si prepara nello stesso identico modo di altri dolci analoghi: è prevista una lievitazione, un’amalgama con gli ingredienti classici dei dessert (uova, burro, zucchero, latte, farina) e una cottura in forno a una temperatura non troppo alta. Se doveste però bruciare lievemente la superficie del vostro nadalin, coprite con un po’ di zucchero a velo, ma senza esagerare.

Quando il Natale si avvicina, l’atmosfera è data anche da dolci come questo, ed è normale che si consumino a tutte le ore del giorno. Per questo non c’è un orario consigliato in cui mangiare il nadalin, che può essere consumato sia in casa che fuori casa, e soprattutto anche come snack, non solo a fine pasto.

Il dolce può essere inoltre adatto a tutte le età, perché è soffice e morbido, per anziani, bambini e tutti quelli che sono nel mezzo.

Quando preparare questa ricetta?

Il nadalin è un dessert tipico natalizio, che però può essere consumato in qualunque momento della giornata, da fine pasto a prima colazione, fino agli spuntini.

Preparazione

  1. Mescolare in una ciotola metà della farina, il latte e il lievito. Formare una palla e lasciar lievitare, sotto una pellicola e un panno di lana, fino a che la palla non diventa grande il doppio.

  2. Intanto amalgamate il burro, un pizzico di sale, un cucchiaio colmo di zucchero e le uova. Aggiungete la metà della farina che avevate messo da parte e poi incorporate la pasta lievitata.

  3. In una teglia imburrata, versate l’intera amalgama e ricoprite la superficie con i pinoli. Cuocete nel forno preriscaldato a 180°C per tre quarti d’ora. Aiutatevi con uno stuzzicadenti lungo per controllare la cottura.

Varianti

Nadalin Bimby

In questa variante, la preparazione è praticamente la stessa, ma le varie fasi della ricetta si svolgono con gli accessori Bimby.

Curiosità e consigli

  • È bene che abbiate un panno di lana per coprire la pasta da far lievitare. Se avete un vecchio maglione infeltrito, farà la sua funzione.
  • Vi occorre una teglia con una forma natalizia: la stella è perfetta.