Pan di ramerino

Grande esempio della cucina toscana semplice e autentica, il pan di ramerino è un pandolce ideale per il periodo di Pasqua.

Dettagli ricetta

Preparazione

2 ore e 30 minuti

Difficoltà

Cottura

30 minuti

Costo

Dosi

per 12 panetti

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Pan di ramerino

Il Pan di ramerino è un pane dolce tipico di Firenze con rosmarino e uvetta sultanina. Tradizionalmente viene consumato nei giorni della Settimana Santa, il giovedì, e il nome deriva proprio da “ramerino” che in Toscana sta ad indicare la pianta mediterranea molto utilizzata in cucina.

Il pan di ramerino è molto legato alla tradizione cristiana, anche nella stessa preparazione. Difatti, i diversi panetti presentano dei tagli a forma di croce che vengono praticati per ricordare la divisione del pane fatta da Gesù durante l’ultima cena. In alcune chiese e basiliche toscane viene ancora praticata la benedizione dei panetti nel periodo pasquale.

Il pan di ramerino è un esempio di cucina semplice, contadina, che con pochi ingredienti di qualità porta in tavola un panino veramente gustoso.

Durante il periodo pasquale, in tutta Italia, e di Regione in Regione, ci si diletta nella preparazione di una serie di ricette tipiche. Tra queste, nelle Marche, ad esempio, c’è la Crescia di Pasqua, una fantastica torta salata, di cui vi riproponiamo la ricetta:

Crescia di Pasqua

Quando preparare questa ricetta?

Ideale per la Settimana Santa, il pan di ramerino viene solitamente preparato per essere consumato il giovedì santo in occasione della Pasqua.

Preparazione

  1. Sciogliete il lievito in acqua tiepida, posizionate la farina su una spianatoia e impastate. Coprite con un panno umido e lasciate lievitare 2 ore in forno spento.

  2. In una pentola mettete olio e rametti di rosmarino. Fate rosolare per circa 5 minuti. Riprendete l’impasto unendo zucchero, sale, olio e rosmarino. Impastate nuovamente.

  3. Dopo aver lasciato l’uvetta a mollo in una ciotola con acqua, asciugatela e inseritela nell’impasto. Lasciate lievitare per circa un’ora.

  4. Dividete l’impasto in piccoli panetti, incidete la superficie con un taglio a croce. Metteteli su una teglia rivestita con carta da forno e lasciate riposare un’altra ora.

  5. Spennellate i panetti con l’olio e fate cuocere in forno caldo a 200°per 30 minuti circa.

Varianti

Pan di ramerino con pasta madre

Il pan di ramerino con pasta madre si concentra su una lievitazione più lenta dell’impasto.

Tra gli ingredienti: farina 0, pasta madre, olio extravergine d’oliva, uvetta secca, zucchero di canna, acqua tiepida, un bicchierino di rum, rosmarino tritato finemente.

In un recipiente grande inserite la farina e la pasta madre, aggiungete l’acqua e impastate con l’aiuto di un cucchiaio di legno. Aggiungete olio e zucchero, e lavorate su una spianatoia con forza ed energia. Unite un pizzico di sale e l’uvetta.

Il panetto ottenuto potete ungerlo con un filo d’olio e dovrete lasciarlo lievitare per un’intera notte. La mattina successiva riprendete l’impasto e continuate a lavorarlo formando dei piccoli panetti. Fate lievitare per altre due ore.

A questo punto, potrete infornare e terminare la preparazione.

Pan di ramerino Bimby

Il pan di ramerino può essere realizzato anche con il Bimby.

Inserite nel boccale olio e rosmarino, cuocete per 2 minuti a 90°C vel. Soft. Mettete da parte. Inserite acqua, lievito, farina e sale: 2 minuti vel. Spiga. Lasciate lievitare per circa 1 ora. Aggiungete zucchero, olio, uvetta, 1 minuto vel. Spiga.

Formate dei panetti, lasciateli lievitare per altri 30 minuti. Incidetele con una croce e cuocete in forno preriscaldato a 200°C per 25 min. circa.

Curiosità e consigli

  • Al posto del burro potrebbe essere utilizzato lo strutto.
  • Una buona regola per quando si utilizza il lievito di birra è di attivarlo sciogliendolo in acqua o latte tiepido.
  • Il pan di ramerino può essere conservato per circa 2-3 giorni dopo la preparazione.