Ricetta Sardenaira - Roba da Donne

Sardenaira

Dettagli ricetta

Preparazione

2 ore e 30 minuti

Difficoltà

Cottura

20 minuti

Costo

Dosi

per 10 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Sardenaira

La sardenaira, nome che si legge “sarderara“,  è una gustosa focaccia rossa, conosciuta soprattutto a Sanremo ma ben nota in tutti i comuni limitrofi. Questo lievitato è perfetto per chi ama i sapori forti. Gli ingredienti con cui viene farcito sono aglio, olio ligure, vere olive taggiasche e acciughe: tre sapori che non passano certo inosservati!

Vietato chiamare la sardenaira semplicemente pizza, per non offendere in un attimo sia napoletani che liguri.

La tradizione attribuisce la paternità della prima versione di questa focaccia ad Andrea Doria, ammiraglio della Repubblica di Genova. Probabilmente l’antenato della sardenaira è un lievitato molto simile creato a Nizza nel 1400 circa. Pare che, nel tempo, la focaccia con acciughe nata in Costa Azzurra abbia varcato i confini e si sia stabilita in Liguria modificandosi un po’. Ovviamente, per aggiungere la salsa di pomodoro, anche i liguri hanno dovuto attendere qualche tempo.

Il nome Sardenaira suggerisce che, in origine, i pesci con cui la si condiva erano le sarde, pesce povero che i pescatori riuscivano trovare in mare, e che solo dopo la seconda Guerra Mondiale hanno lasciato il posto alle acciughe sotto sale.

Per portare in tavola un bel piatto di focacce miste, potete cucinare anche la più nota tra le focacce liguri, quella alla genovese.

Focaccia genovese

Quando preparare questa ricetta?

Preparate la sardenaira ricetta per un pranzo all’aperto, un pic nic, oppure per la merenda.

Preparazione

  1. Fate insaporire la passata di pomodoro con sale, un paio di cucchiai di olio, origano e capperi. Mescolate bene, poi coprite e lasciate a temperatura ambiente.

  2. Preparate quindi l’impasto con farina, lievito di birra sciolto in un bicchiere di acqua tiepida, un pizzico di zucchero, un cucchiaino di sale e 5 cucchiai di olio. Una volta ottenuto un panetto morbido e elastico, lasciatelo coperto a lievitare un’ora.

  3. Stendete l’impasto in una teglia, spennellatelo con acqua, conficcate qua e là qualche spicchio di aglio non spellato e le olive. Lasciate a lievitare ancora un’ora in forno acceso a 50 gradi ma subito spento.

  4. Togliete l’impasto dal forno e accendetelo a 180°. Disponete sulla superficie la passata di pomodoro insaporita, poi sfilettate le acciughe e posizionatele sopra. Cuocete per circa 20 minuti.

Varianti

Sardenaira di ceci

L’impasto con farina di ceci ha il vantaggio di essere senza glutine. Sostituite totalmente la farina 00 con quella di ceci, ma aggiungete più acqua per l’impasto. Tutti gli altri ingredienti invece non hanno bisogno di modifiche, così come non va modificato il procedimento di preparazione.

Sardenaira con lievito madre

Se avete la fortuna di avere il vostro lievito madre, utilizzatelo al posto del lievito di birra. Per 500g di farina 00, aggiungete circa 140g di lievito madre e 250g di acqua.

Sardenaira Bimby

Per l’impasto, inserite tutti gli ingredienti nel boccale e attivatelo a vel. spiga per 3 minuti. Terminate di realizzare il panetto con le mani e lasciatelo a lievitare per un’ora, in una ciotola e coperto.
Fate insaporire la passata di pomodoro come indicato in ricetta.
Successivamente, stendetelo in una teglia e conditelo come nella ricetta senza Bimby, quindi cuocete.

Curiosità e consigli

  • La Sardenaira va servita tagliata a quadrati.