Dettagli ricetta

Preparazione

40 minuti

Difficoltà

Cottura

15 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Ziti al forno con melanzane

Gli ziti al forno con melanzane sono un classico delle ricette svuotafrigo, un po’ come capita sempre ai piatti a base di pasta al forno. Questo significa che possono essere aggiunti anche degli altri ingredienti a questa preparazione, purché stiano bene con l’insieme che è a base di pastasciutta, melanzane, pomodorini, cipolla, besciamella e mozzarella.

Si tratta di un piatto molto ricco dal punto di vista tradizionale e soprattutto di un piatto vegetariano perché non contiene assolutamente carne. Tuttavia gli ziti al forno con melanzane sono sconsigliati a chi soffre di intolleranza al lattosio per via della presenza della mozzarella e della besciamella che contiene formaggio, oltre naturalmente a chi è allergico al singolo ingrediente.

La preparazione degli ziti al forno con melanzane è davvero molto semplice e richiede una cottura in forno di pochi minuti, perché gli ingredienti affrontano una prima cottura in altro modo: gli ziti vengono bolliti, la besciamella e il condimento si preparano in padella. Il passaggio in forno serve a unire tutti questi sapori e far sciogliere la mozzarella in superficie.

Gli ziti al forno sono davvero molto gustosi e, data la loro natura, possono essere consumati sia in casa che fuori casa, venendo trasportati con una schiscetta. Quindi che ve li portiate al mare, a un pic nic o al lavoro per la vostra pausa pranzo se non tornate a casa, va benissimo.

Quando preparare questa ricetta?

Gli ziti al forno con melanzane sono un primo piatto che può essere consumato a pranzo oppure a cena.

Preparazione

  1. Bollite gli ziti in abbondante acqua salata, ma non ultimate la cottura: scolateli un paio di minuti prima del tempo indicato sulla confezione. Tagliateli poi grossolanamente, affinché non restino lunghissimi.

  2. Lavate la melanzana e grigliatela. Lasciatela raffreddare e tagliatela a striscioline non troppo lunghe.

  3. In una padella con un fondo d’olio, cuocete la cipolla pulita e tritata e i pomodorini lavati e tritati. Aggiungete del basilico a fine cottura e aggiustate di sale e pepe.

  4. Affettate la mozzarella con una grattugia, utilizzando i fori circolari più grandi.

  5. In una teglia da forno spennellata con un po’ d’olio, adagiate uno strato di ziti e ricopritelo con besciamella, condimento e melanzane. Continuate aggiungendo strati di pasta e farcendoli, in modo che tutti gli ingredienti siano distribuiti uniformemente. Sull’ultimo strato di pasta ci va il condimento della padella, la besciamella, le melanzane e anche la mozzarella grattugiata un po’ dappertutto.

  6. Cuocete in forno preriscaldato a 200°C per un quarto d’ora circa.

Varianti

Ziti con melanzane

In questa variante, la cottura non avviene al forno. Si bollono gli ziti in abbondante acqua salata. Si prepara il condimento in una padella con un fondo d’olio: il condimento prevede la cottura di pomodorini, cipolla tritata e melanzana a cubetti, secondo le quantità indicate nella ricetta principale, arricchiti con basilico e aggiustati di sale e pepe. Quando si scola la pasta, si impiatta condendola e aggiungendo della mozzarella a cubetti.

Curiosità e consigli

  • Come per tutte le paste al forno, è importante che la superficie della pasta venga coperta completamente o rischia di bruciacchiarsi.
  • Trattandosi di un piatto svuotafrigo, si possono aggiungere anche altri ingredienti, purché stiano bene con l’insieme.