diredonna network
logo
Ricetta: Calze della Befana a base di pizza

Rame di Napoli

Baci di Alassio

Speculoos

Topinambur al forno

Tagliatelle al forno

Cotton cake

Torta Arlecchino

Cipolline in agrodolce

Filetto alla Rossini

Carne alla Genovese

Calze della Befana a base di pizza

Dettagli ricetta

Preparazione

2 ore e 30 minuti

Difficoltà

Cottura

15 minuti

Costo

Dosi

per 40 pizzette

Stagioni

Ingredienti

Calze della Befana a base di pizza

Un aperitivo stuzzicante e leggero durante le feste è il top!

Se poi rimanete in tema natalizio, è ancora meglio.

E poi vogliamo parlare della pizza, che insieme alla pasta è piatto nazionale? Allora bingo!

Queste calze della Befana sono semplicissime da fare, cuociono in pochi minuti e vi fanno uscire dal tunnel delle pizzette tonde o quadrate comprate in panificio.

Scommettiamo che appena le sfornerete, non ne rimarrà nemmeno una?

Noi ci mettiamo la mano sul fuoco, anzi, scusate, ma le abbiamo appena tolte dal forno ed è maleducazione parlare con la bocca piena.

Quando preparare questa ricetta?

Potete preparare questa ricetta come antipasto oppure per un aperitivo in compagnia durante le feste natalizie.

Preparazione

  1. 1.

    Innanzitutto dovete preparare l’impasto per le calze di pizza.

    In una ciotolina sciogliete il lievito di birra in una parte di acqua (presa dai 300millilitri).

    A parte, in una ciotola capiente, unite le due farine.

  2. 2.

    Versate metà dell’acqua rimasta, poca alla volta, nella ciotola delle farine iniziando ad impastare con le mani per amalgamare bene gli ingredienti.

    Aggiungete quindi il sale e continuate ad impastare.

  3. 3.

    Unite il resto dell’acqua e, quando avrete ottenuto un impasto piuttosto omogeneo, anche l’olio.

    Trasferite l’impasto su una spianatoia e continuate ad impastare con le mani fino ad ottenere un impasto liscio, elastico e omogeneo.

  4. 4.

    Con l’impasto per la pizza formate una sfera, quindi trasferitela in una ciotola capiente, copritela con un foglio di pellicola trasparente e lasciatela lievitare ad una temperatura di circa 26° (va benissimo in forno spento, ma con la luce accesa) fino al raddoppio.

    Ci vorranno circa due ore.

  5. 5.

    Quando l’impasto sarà lievitato, trasferitelo su una spianatoia leggermente infarinata e stendetelo prima con le mani, quindi con l’aiuto di un mattarello.

    Accendete il forno a 180°.

    Con un tagliabiscotti a forma di calza (ma va benissimo anche uno a forma di J) ricavate tante pizzette e trasferitele su una teglia foderata con carta da forno.

  6. 6.

    Aggiungete un po’ di passata di pomodoro su ogni pizzetta avendo cura di lasciare vuota la fascia alta della calza, perché dovrà rimanere bianca.

    Infornate le calze di pizza per 8-10 minuti (dipende dalla dimensione).

    Aggiungete quindi il galbanino, precedentemente grattugiato con una grattugia a fori larghi, sulla fascia della calza su cui non avete messo il pomodoro.

  7. 7.

    Infornate nuovamente le pizzette per circa 4 minuti, finché il formaggio si sarà sciolto bene.

    Sfornate le pizzette, cospargetele con del timo fresco e lasciatele intiepidire prima di servirle.

Varianti

Pasta per pizza a lunga lievitazione

Se avete a disposizione molto tempo, potete preparare l’impasto della pizza un giorno prima.

Inserite solo due grammi di lievito, invece di 10 grammi.

Seguite tutti i passaggi come da ricetta, quindi invece di lasciar lievitare l’impasto a 26°, trasferitelo in frigorifero per 12 ore.

Il giorno successivo togliete dal frigo l’impasto e lasciatelo acclimatare due ore prima di stenderlo e ritagliare le pizzette.

Curiosità e consigli

Se non avete tempo, invece di preparare l'impasto della pizza, potete acquistarlo al banco frigo del supermercato già pronto. Ancora più veloci!

Al posto di impastare con le mani, se avete una planetaria, seguite lo stesso procedimento inserendo gli ingredienti con gli stessi tempi.