diredonna network
logo
Ricetta: Nidi di rondine

Salmone al cartoccio

Muffin alle mele

Torta di grano saraceno

Funghi gratinati

Plumcake al limone

Patate viola al forno

Rotolo di frittata

Pasta ncasciata

Carote in padella

Salsa tartara

Nidi di rondine

Dettagli ricetta

Preparazione

45 minuti

Difficoltà

Cottura

50 minuti

Costo

Dosi

per 8 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Per la sfoglia:
Per la besciamella:
Per il ripieno:

Nidi di rondine

I nidi di rondine sono un primo piatto buono da mangiare e soprattutto bello da vedere. Prepararli è un po’ laborioso, ma il risultato vi lascerà senza parole sia a livello visivo che a livello di gusto. Il ripieno di questa pasta al forno è infatti a base di ingredienti ricchi e saporiti come prosciutto cotto, funghi, formaggio e besciamella.

Tutti questi ingredienti insieme portano in tavola un mix di sapori che di sicuro non passerà inosservato. Si rivelano essere un primo piatto adatto a qualsiasi tipo di occasione.

Quando preparare questa ricetta?

I nidi di rondine si preparano quando si vuole organizzare un pranzo festivo diverso dal solito.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa preparate la pasta fresca all’uovo, quindi su una spianatoia di legno disponete la farina e fate la fontana, quindi al centro rompete le uova e aggiungete un pizzico di sale. Iniziate a lavorare l’impasto con una forchetta prendendo man mano la farina dai bordi.

  2. 2.

    A questo punto lavorate l’impasto con le mani raccogliendo pian piano tutta la farina. Continuate a impastare bene il tutto fino ad ottenere un impasto liscio e compatto. Avvolgete l’impasto in pellicola trasparente e lasciatelo riposare per almeno 1 ora in luogo fresco e asciutto. Nel frattempo preparate la besciamella.

  3. 3.

    Mettete a scaldare il latte in un pentolino e a parte far sciogliere il burro a fuoco basso. Quando il burro sarà ben sciolto, unite la farina di colpo e mescolate con una frusta per non far formare grumi. Rimettete tutto sul fuoco basso e fate formare il roux. Aromatizzate il latte con la noce moscata e il sale.

  4. 4.

    Unite il latte poco per volta al roux e continuate a mescolare con una frusta. Fate cuocere la besciamella per circa 5-6 minuti a fuoco dolce fino a che la salsa non inizierà a bollire. Spegnete il fuoco e mettete la besciamella da parte. A questo punto pulite i funghi e tagliateli nel senso della lunghezza.

  5. 5.

    Trascorso il riposo della pasta, infarinate il piano di lavoro e stendete la sfoglia. Dividetela in due parti uguali e stendete uno strato di besciamella. Coprite tutta la superficie con fette di prosciutto cotto, quindi unite i funghi e il formaggio grattugiato.

  6. 6.

    Regolate di sale e pepe e unite anche le fette di emmental. Arrotolate la pasta su se stessa e ponetela in una teglia coperta da pellicola trasparente. Ponete il tutto in freezer per 20 minuti e nel frattempo preparate l’altra sfoglia alla stessa maniera e lasciatelo riposare in freezer.

  7. 7.

    Prendete una teglia rettangolare e sul fondo spargete della besciamella. Riprendete i rotoli dal freezer e tagliateli a fette dello spessore di 2 cm. Da ogni rotolo dovrete ottenere circa 16 nidi di rondine. Disponeteli nella pirofila e cospargeteli di besciamella e di parmigiano grattugiato.

  8. 8.

    Fate cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 40 minuti fino a che non si sarà formata la crosticina in superficie. Trascorso il tempo di cottura, spegnete il forno e servite i nidi di rondine ben caldi.

Varianti

Nidi di rondine cinesi

I nidi di rondine cinesi possono essere preparati da chi ama la cucina orientale e si tratta semplicemente di un cestino di spaghetti fritti che successivamente viene utilizzato come un contenitore che possa contenere all’interno dei frutti di mare o, alle volte, anche carne mista.

 

Nidi di rondine vegetariani

I nidi di rondine vegetariani sono un’ottima alternativa alla ricetta classica e tradizionale. Vengono preparati nella stessa identica maniera della versione originale, ovviamente variando il ripieno che può essere a base di ricotta e spinaci per esempio.

Se si amano le zucchine si può optare per un ripieno a base di zucchine e Philadelphia e via dicendo. Per concludere si prosegue nella maniera classica, si infornano e si servono i nidi di rondine vegetariani ben caldi.

Curiosità e consigli

  • I nidi di rondine si conservano in frigorifero coperti da pellicola trasparente o in un contenitore ermetico per al massimo 1-2 giorni.
  • Possono essere preparati il giorno prima e mantenerli in frigorifero fino al momento della cottura.
  • Possono essere congelati se avete utilizzato ingredienti freschi e da crudi. Quando dovrete cuocerli basterà farli scongelare per circa 24 ore in frigorifero prima di infornarli. 
  • Se vi avanza della besciamella, potrete conservarla per 2-3 giorni in frigorifero chiusa in un contenitore ermetico.
  • Possono essere preparati anche in versione vegetariana, ovvero con zucchine o con ricotta e spinaci.