diredonna network
logo
Ricetta: Risotto al Radicchio

Risotto al Radicchio

Dettagli ricetta

Preparazione

15 minuti

Difficoltà

Cottura

20 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Ingredienti

Risotto al Radicchio

Il risotto al radicchio è un primo piatto molto goloso e dal sapore unico, leggermente amarognolo tipico del radicchio rosso. Tale sapore viene ben modulato dalla mantecatura finale con burro e parmigiano tipica di ogni risotto.

Possiede i colori e gli aromi che sono tipici della stagione autunnale, proprio come il risotto ai funghi porcini. È un piatto ideale ad essere consumato anche per tutta la stagione invernale sino all’inizio della primavera e in più può essere arricchito con numerosi ingredienti, soprattutto formaggi molli come il taleggio o formaggi come il casera.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa pulire il radicchio scartando le foglie più esterne, lavarlo sotto l’acqua corrente e affettarlo grossolanamente. Asciugarlo con un canovaccio pulito e tritarlo grossolanamente. Nel frattempo preparare il brodo vegetale.

  2. 2.

    In una pentola versare l’olio extravergine d’oliva e aggiungere lo scalogno tritato finemente. Far soffriggere il trito a fiamma molto bassa. Quando lo scalogno sarà ben dorato, alzare la fiamma e unire il riso.

  3. 3.

    Fatelo tostare per qualche minuto e quando i chicchi saranno diventati trasparenti, bagnare il tutto con il vino e lasciarlo evaporare completamente. Unite il brodo vegetale poco per volta e portare il riso a cottura. Vi occorreranno circa 20 minuti.

  4. 4.

    Continuare la cottura aggiungendo del brodo se necessario, mescolando di tanto in tanto senza lasciare che il risotto si asciughi troppo. Circa 5 minuti prima del termine della cottura unite il radicchio e regolate di sale se necessario. Mescolate molto bene e terminate la cottura.

  5. 5.

    Spegnere il fuoco, mantecare con il burro e il parmigiano grattugiato e tenere coperto per un paio di minuti in modo che il riso possa riposare. Servite il risotto al radicchio ben caldo.

Varianti

Risotto ai 4 formaggi

Il risotto ai 4 formaggi si prepara in pochissimo tempo ed è una preparazione molto adatta a chi non vuole perdere molto tempo dietro ai fornelli. È sicuramente quel che si dice un piatto svuota frigo tipico della tradizione culinaria italiana. Conquisterà tutti, in particolar modo i bambini. È perfetto per essere servito nella stagione invernale ben caldo, ma anche intiepidito. È alla base di innumerevoli preparazioni, come per esempio gli arancini di riso.

Risotto ai carciofi

Il risotto ai carciofi è un piatto semplice e veloce spesso consumato nei mesi freddi. Anche in questo caso, proprio come nel risotto al radicchio, i carciofi rilasciano un particolare sapore amarognolo che viene modulato dalla mantecatura finale. In questa maniera potrete far meglio apprezzare i carciofi ai bambini.

 

Risotto allo champagne

Il risotto allo champagne è un primo piatto raffinato e leggero e ben si presta ad essere preparato soprattutto nelle serate di festa, come può essere quella di Capodanno. È una ricetta per cui si otterrà un piatto avvolgente e cremoso ed è ottimo se servito ben caldo. È molto conosciuto e apprezzato per il suo effetto afrodisiaco. Il tipo di riso da utilizzare, così come per tutti i risotti, è il Carnaroli che ha un chicco lungo adatto alle lunghe cotture senza scuocere.

Risotto alla parmigiana

Il risotto alla parmigiana è un primo piatto che, così come succede per il risotto ai 4 formaggi, sta alla base nella realizzazione di vari risotti e di molte altre preparazioni, siano essere di carne o di verdure. È semplice e veloce da realizzare ed è molto apprezzato da tutti, soprattutto dai più piccoli così come il risotto alla milanese.

Curiosità e consigli

  • Il risotto al radicchio si conserva per massimo 2 giorni chiuso in un contenitore in frigorifero. Scaldarlo per qualche minuto al microonde all'occorrenza.
  • Se volete realizzare la variante vegana dovrete omettere il burro e il parmigiano. 
  • Il sapore amarognolo del radicchio viene modulato dalla mantecatura finale del risotto. 
  • Se volete provare nuove versioni aggiungete della salsiccia o del formaggio come il taleggio per esempio. 
  • Il brodo vegetale si unisce alla preparazione in maniera continua in modo che il risotto abbia una cottura perfetta. Se si lascia asciugare troppo il risotto, questo cuocerà male e in maniera irregolare.