logo
Ricetta: Carciofi alla romana

Carciofi alla romana

Carciofi alla romana

Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

30 minuti

Costo

Dosi

4 persone

Stagioni

Ingredienti

Carciofi alla romana

I carciofi alla romana sono un contorno prelibato che fa parte della tradizione della cucina laziale: sono deliziosi, morbidi e saporiti, un piatto che mette tutti d’accordo! La ricetta dei carciofi alla romana è molto semplice ma bisogna rispettare il tempo di cottura e tutte le indicazioni che ci permetteranno di riprodurre in casa questo caposaldo della cucina romana.

Per preparare i carciofi alla romana è essenziale utilizzare la giusta tipologia di carciofi, quelli più indicati sono i carciofi romaneschi del Lazio Igp o carciofi mammola. Questa speciale varietà presenta una forma arrotondata, inoltre le foglie non contengono le spine ed è per questo che si possono mangiare interi. Vediamo insieme come preparare i carciofi alla romana in casa.

Quando preparare questa ricetta?

I carciofi alla romana sono un piatto che segue la stagionalità dei carciofi, la varietà mammola è disponibile dalla fine dell’inverno alla primavera ed è quindi questo il periodo indicato per prepararli.

Preparazione

  1. 1.

    Prendete un’insalatiera spaziosa e riempitela di acqua fredda, unite il succo di mezzo limone e mescolate. L’acqua acidulata è necessaria per non far annerire i carciofi che, in caso contrario, diventerebbero molto scuri, e poco invitanti.

  2. 2.

    Eliminate le foglie esterne dei carciofi con le mani, fino a quando arriverete a quelle più morbide e tenere. Eliminate la parte finale del gambo lasciandone un’estremità di 3 – 4 centimetri. Con un coltellino affilato pelate il gambo e la parte inferiore del carciofo. Man mano ricordatevi di mettere i carciofi dentro l’acqua acidulata.

  3. 3.

    Prendete i carciofi e incidete la parte centrale ed eliminate la barbetta interna.

  4. 4.

    Mettete prezzemolo, mentuccia e aglio su un tagliere e tritateli abbastanza finemente, riunite tutto in una ciotolina e aggiungete sale e pepe.

  5. 5.

    Scrollate l’acqua in eccesso dai carciofi e riempite la parte centrale con il trito aromatico, massaggiateli in modo che la farcitura entri in profondità.

  6. 6.

    Per cuocere i carciofi dovete utilizzare un pentolino che li contenga quasi a misura, in modo che possano cuocere stretti e vicini tra loro. Posizionate i carciofi capovolti (con i gambi verso l’alto) nel pentolino e aggiungete l’olio extravergine di oliva e 200- 250 ml di acqua. I carciofi devono essere ricoperti quasi fino all’estremità del gambo.

  7. 7.

    Cuocete i carciofi a fuoco dolce per 30 minuti.

Varianti

Carciofi alla romana fritti

I carciofi alla romana fritti sono una versione un po’ diversa rispetto alla ricetta tradizionale, in questo caso i carciofi vanno puliti e tagliati a spicchi. Poi si immergono in una pastella fatta con un uovo, 15 g di farina, sale e pepe e si lasciano riposare per una decina di minuti. A questo punto si prendono i carciofi con una forchetta e si friggono in abbondante olio bollente.

Carciofi ripieni alla romana

I carciofi ripieni alla romana sono una versione un po’ più ricca e saporita della ricetta classica. In questo caso bisogna pulire i carciofi e tagliarli a metà, eliminare la barbetta interna e lessarli in acqua bollente salata per 8 minuti. I carciofi si farciscono con un trito di aglio, mentuccia e prezzemolo a cui vanno aggiunti pangrattato, pecorino , olive, capperi, sale e pepe. Si completa ogni carciofo con un filo di olio e poi si cuoce tutto in forno per 20 minuti.

Carciofi alla romana con il Bimby

Per preparare i carciofi alla romana con il Bimby dovete pulirli e condirli come indicato nella ricetta. Per la cottura non dovete far altro che posizionare il cestello nel boccale del Bimby e poi poggiare sopra i carciofi a testa in giù, unite 400 ml di acqua e abbondante olio e cuocete a 100°C a velocità 1 per 25 minuti.

Carciofi alla giudia

I carciofi alla giudia sono una ricetta tipica della tradizione romana, sono buonissimi e in questo caso i carciofi vengono fritti in abbondante olio caldo: ogni foglia diventa quindi dorata e croccante come una chip.

Curiosità e consigli

  • Utilizzate solo i carciofi indicati nella ricetta
  • Se la trovate, utilizzate la mentuccia al posto della menta
  • Se vi piacciono i sapori decisi potete aumentare un po' la quantità di aglio