logo
Ricetta: Paccheri allo scoglio

Paccheri allo scoglio

Paccheri allo scoglio

Dettagli ricetta

Preparazione

1 ora e 0 minuti

Difficoltà

Cottura

30 minuti

Costo

Dosi

4 persone

Stagioni

Ingredienti

Paccheri allo scoglio

I primi piatti a base di pesce sono sempre un’ottima soluzione per la bella stagione, si preparano in fretta e sono abbastanza leggeri, ma al contempo anche saporiti e gustosi. I paccheri allo scoglio sono uno dei piatti più amati, sono sempre presenti nei menù dei ristoranti e si possono anche preparare in casa in poche mosse, occorre solo avere del buon pesce fresco.

La ricetta dei paccheri allo scoglio è molto semplice: seguite le nostre indicazioni e riuscirete a portare in tavola un primo piatto da leccarsi i baffi.

Quando preparare questa ricetta?

I paccheri allo scoglio si possono preparare tutto l’anno, potete adattare i frutti di mare da utilizzare in base a quelli che trovate dal vostro pescivendolo di fiducia. In inverno, al posto dei pomodorini freschi, potete utilizzare i pomodori pelati, preferibilmente quelli sotto vetro che sono migliori.

Preparazione

  1. 1.

    Pulite le cozze e poi le vongole, mettetele in due tegami separati e unite un ciuffo di prezzemolo, un pezzettino di aglio, un po’ di vino bianco e mezzo bicchiere di acqua. Mettete il coperchio e cuocete per circa 8 minuti per farle aprire. Scolate le cozze e le vongole, tenete da parte il liquido di cottura e filtratelo con un colino a maglie strette.

  2. 2.

    In un tegame antiaderente mettete l’olio extravergine di oliva e l’aglio intero, fatelo imbiondire, poi toglietelo e aggiungete i calamari puliti e tagliati a fettine, saltate qualche minuto e poi aggiungete i pomodorini a pezzettini. Aggiungete un pizzico di sale, un po’ di vino bianco e un po’ del liquido di cottura delle cozze e delle vongole.

  3. 3.

    Cuocete per circa 20 minuti e poi a fine cottura aggiungete cozze, vongole e gamberi e cuocete pochi minuti.

  4. 4.

    Nel frattempo lessate i paccheri in abbondante acqua salata, scolateli al dente e tuffateli nel tegame insieme agli altri ingredienti, mescolate e unite il prezzemolo tritato. Se il sughetto è troppo denso aggiungete ancora un po’ del liquido di cottura delle cozze. Aggiustate di sale e pepe e servite.

Varianti

Paccheri ripieni

I paccheri ripieni sono un piatto scenografico e abbastanza semplice, si possono farcire a piacere con ricotta e spinaci, pesce o ragù e sono perfetti anche per le occasioni speciali.

Spaghetti allo scoglio

Se non avete i paccheri o è un formato di pasta che non vi piace, potete optare per gli spaghetti allo scoglio, un grande classico della cucina italiana che mette tutti d’accordo.

Curiosità e consigli

  • Potete cambiare il tipo di pesce in base ai vostri gusti, ad esempio aggiungendo i cannolicchi oppure i totani o anche dei filetti di merluzzo.
  • Se preferite potete sostituire i paccheri con i mezzi paccheri o con la calamarata che è un formato di pasta di origine campana.
  • Questo piatto lo potete preparare sia con i frutti di mare freschi che con quelli surgelati, l’importante è non far cuocere troppo il sughetto. Il pesce deve cuocere pochissimo altrimenti diventa gommoso.