logo
Ricetta: Paillard ai ferri

Paillard ai ferri

Dettagli ricetta

Preparazione

4 minuti

Difficoltà

Cottura

4 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Ingredienti

Paillard ai ferri

Paillard è il cognome di un cuoco francese, proprietario di un ristorante parigino ai tempi della belle époque, ossia più o meno nella seconda metà dell’Ottocento, diventato famoso per una ricetta leggera, talmente leggera da essere nata quasi come scherzo.

Secondo la leggenda, Paillard ha inventato questa portata per soddisfare l’esigenza di un cliente che non si sentiva affatto bene e non sapeva cosa mangiare per non peggiorare la sua situazione.

Cosa si è inventato lo chef, quasi per scherzo o per sfregio al cliente che sembrava non apprezzare la sua cucina? Ha servito al cliente una fettina di carne di manzo, battuta così tanto da essere quasi trasparente, cotta senza alcun condimento in una padella caldissima, e servita così semplicemente su un piatto. I commensali sono stati così incuriositi da ordinarne una ognuno, e la fama della paillard si è presto diffusa decretandone il successo.

Probabilmente avete già realizzato tantissime paillard nella vostra sita, ma non le avete mai chiamate così.

Originariamente si utilizzava solamente il manzo, oggi invece si chiama comunemente paillard anche una fettina di vitello o di pollo.

Solitamente la paillard si accompagna con una semplice insalata mista o con pomodorini freschi. Ai più golosi piace invece gustarla con un ottimo purè.

Se siete tra questi, ma volete servire qualcosa di più originale, provate con le patate duchessa. Qui di seguito al ricetta:

Quando preparare questa ricetta?

Preparate una paillard quando volete realizzare un pasto leggero e velocissimo.

Preparazione

  1. 1.

    Preparate un trito con le erbe aromatiche che avete scelto, tagliandole al coltello molto finemente.
    Aggiungete un filo di olio e tenetele da parte.

  2. 2.

    Battete la carne con il batticarne, fino a farla risultare veramente sottile.

    Nel frattempo, ponete una griglia, meglio se in ghisa, sul fuoco e fatela scaldare.

  3. 3.

    Quando la griglia è veramente molto calda, posizionate le vostre fettine. Lasciatele cuocere circa due minuti, poi giratele e cuocete due minuti sull’altro lato.

    Giratele una volta sola, così le strisce che la griglia forma sulla carne saranno più belle.

  4. 4.

    Impiattate la carne e aggiungete il trito di erbe aromatiche e solo un pizzico di sale prima di servire.

Varianti

Paillard in padella

Se non avete a disposizione una griglia, potete cuocere la paillard anche in padella, purché sia una padella antiaderente.

Fatela scaldare molto prima di posizionare la carne, e cuocetela due minuti per lato.

La carne non avrà le caratteristiche striature della paillard, ma sarà altrettanto buona.

Paillard di pollo

Scegliete il petto di pollo per preparare la paillard. Battetelo molto finemente prima di cuocerlo.

Dovete essere sicure che sia cotto bene prima di girarlo, perché la carne di pollo deve sempre essere ben cotta.

Il pollo si presta, una volta cotto, ad essere condito con una goccia di aceto balsamico.

Curiosità e consigli

  • Per preparare al meglio la carne e non rovinarla, mettete la fettina tra due fogli di carta da forno prima di batterla con il batticarne