Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

20 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Tagliatelle ai fegatini di pollo

Le tagliatelle ai fegatini di pollo sono un piatto molto saporito e al tempo stesso raffinato. Si basa su un condimento molto semplice e volutamente leggero (si potrebbe utilizzare anche un trito di cipolla soffritta ma abbiamo preferito soprassedere per venire incontro a quegli stomaci che non sempre ce la fanno), che si prepara appunto con i fegatini di pollo.

Ora: i fegatini di pollo nella maggior parte dei casi non vanno puliti, ma giusto sciacquati in acqua corrente. Perché fondamentalmente si acquistano in confezioni pronte e non dovete pensarci troppo. Essendo un prodotto che non si presta a una lunga conservazione, anche i fegatini già confezionati, che pescate dal banco frigo, sono abbastanza freschi.

Va da sé che le tagliatelle ai fegatini di pollo non sono adatte a coloro che sono allergici o intolleranti al singolo ingrediente. E soprattutto non tutte le persone amano le interiora: per questa ragione, se pensate di preparare la ricetta in occasione di un pranzo o una cena allargata, evitate, a meno che non conosciate a menadito i gusti in fatto di interiora di ogni vostro singolo commensale.

La ricetta è piuttosto semplice e veloce. Mentre vengono bollite le tagliatelle, si rosolano i fegatini nell’olio di oliva, si sfumano con il cognac e si aggiustano di sale e spezie (fresche e in polvere). Potete usare anche altri tagli di pasta, ma per questioni legate alla tradizione della cucina del fegato, ci sentiamo di consigliarvi i pici toscani (magari al tartufo).

Quando preparare questa ricetta?

Le tagliatelle ai fegatini di pollo sono un primo piatto che può essere consumato a pranzo oppure a cena.

Preparazione

  1. Sciacquate i fegatini in acqua e se c’è qualche pezzo più grosso tagliatelo.

  2. In una padella con un fondo d’olio di oliva, soffriggete i fegatini, fino a quando non sono cotti.

  3. Sfumate con il cognac e aggiustate di sale e pepe.

  4. Cuocete le tagliatelle in una pentola con abbondante acqua salata. Scolatele un minuto prima della cottura indicata sulla confezione e fatele saltare invece un minuto nel condimento. Servite calde.

Varianti

Tagliatelle in brodo con fegatini di pollo

In questa variante, il condimento si prepara in questo modo. Si fanno rosolare i fegatini in una pentola con un fondo d’olio e poi si versano 250 millilitri di brodo: si abbassa la fiamma e si lasciano cuocere per 20 minuti circa. Le tagliatelle vengono bollite direttamente nel brodo, da aggiungere a circa 10 minuti da quando avete abbassato la fiamma.

Curiosità e consigli

  • Potete utilizzare, in aggiunta, nella cottura dei fegatini anche una cipolla tritata e qualche pomodorino.
  • Potete aggiungervi, se vi piace, del peperoncino piccante, in polvere o fresco.