Dettagli ricetta

Preparazione

40 minuti

Difficoltà

Cottura

20 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Tortiglioni al ragù

I tortiglioni al ragù sono un primo piatto che si basa su un equilibrio delicato. Questo equilibrio è stabilito dalla carne macinata d’anatra, una carne raffinata che però non sempre è semplice da trovare in macelleria. Il nostro consiglio è infatti di prenotarla per tempo, oppure ripiegare su altri tipi di carne di più semplice reperibilità.

L’equilibrio delicato in questione è rincarato inoltre dalla presenza dell’aroma di arancia grazie a succo e buccia grattugiata, ma anche dalla sfumatura con il vino bianco.

Può rappresentare uno dei cosiddetti piatti della domenica: i tortiglioni al ragù sono sostanziosi ma al tempo stesso anche eleganti, gustosi, pieni di nutrimento. Per questa ragione possono rappresentare, al netto di chi soffre di allergie o intolleranze al singolo ingrediente, un piatto adatto a tutte le età. Soprattutto per quei bambini che non amano mangiare la carne e il cui palato è ancora molto sensibile: il piatto non ha un sapore forte ed è anche molto profumato.

Per preparare i tortiglioni al ragù, la parte centrale dell’operazione interessa appunto il condimento, che avviene con un trito classico di cipolle, sedano e carote, che vengono rosolate nell’olio di oliva, con l’aggiunta successiva di carne e la sfumatura di vino. L’aroma viene aggiunto dopo, contestualmente alla passata di pomodoro, ma è possibile realizzarne anche una versione in bianco.

Quando preparare questa ricetta?

I tortiglioni al ragù sono un primo piatto che può essere consumato a pranzo oppure a cena.

Preparazione

  1. Lavate l’arancia e grattugiatene la buccia. Spremete il succo. Mettete buccia grattugiata e succo da parte.

  2. Pulite le cipolle, lavate e pulite le carote, lavate il sedano. Tritate tutto finemente.

  3. In una pentola con un fondo d’olio, fate rosolare il trito. Quando tutto è ben dorato, versate la carne e fatela rosolare. Sfumate con il vino bianco.

  4. Versate la passata di pomodoro e aggiungete anche buccia grattugiata e succo d’arancia.

  5. Face cuocere finché il ragù inizia a sbollire, quindi aggiustate di sale.

  6. Intanto fate bollire i tortiglioni in una padella con abbondante acqua salata, seguendo i tempi indicati sulla confezione. 

  7. Scolate la pasta e conditela con il ragù. Servite calda.

Varianti

Tortiglioni al ragù bianco

In questa variante, per quanto riguarda il condimento, si rosola semplicemente il macinato d’anatra con il trito di ortaggi, si sfuma col vino e si aggiusta di sale e di pepe. In altre parole non ci va la passata di pomodoro.

Curiosità e consigli

  • L’anatra macinata dovete prenotarla dal macellaio, perché non è facile da trovare e non tutti i macellai ve ne potrebbero dare disponibilità.
  • In alternativa all’anatra, potete usare una carne che sia abbastanza delicata, come il coniglio o il tacchino.