diredonna network
logo
Ricetta: Crostata di pesche

Crostata di pesche

Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

35 minuti

Costo

Dosi

per 12 persone

Stagioni

Ingredienti

Per la pasta frolla:
Per la crema pasticcera:
Per completare e decorare:

Crostata di pesche

Voglia di crostata? Oggi ve ne proponiamo una che ha la frutta fresca in superficie, la crostata di pesche. Questo dolce è composto da una croccante vaschetta di pasta frolla farcita con una morbida crema pasticcera e guarnita con delle fettine di pesca.

È un dolce da gustare fresco e, per questo motivo, molto adatto alle merende estive. La crema pasticcera può essere sostituita dalla crema al latte o da una gustosissima crema al cioccolato! Siete curiosi di scoprire come si prepara? Allora seguite la nostra ricetta passo passo!

Quando preparare questa ricetta?

La crostata di pesche si prepara per essere gustata sia a colazione che a merenda.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa preparate la pasta frolla. Sbattete le uova con lo zucchero in una ciotola e unite la farina con il lievito, il burro freddo a pezzi e gli aromi. Impastate velocemente il tutto fino a ottenere un panetto liscio, omogeneo e compatto.

  2. 2.

    Avvolgete il panetto nella pellicola trasparente per alimenti e lasciatelo riposare in frigorifero per 1 ora. Preriscaldate il forno a 180°C e nel frattempo stendete la frolla allo spessore di 1 cm e foderate uno stampo di 26 cm di diametro imburrato e infarinato.

  3. 3.

    Eliminate l’eccesso di frolla e adagiate un foglio di carta da forno alla base. Per cuocere il fondo evitando che si gonfi, riempitelo solo per la fase di cottura di legumi, pasta o riso e cuocete la base della crostata in forno a 180°C per 35 minuti. Togliete il foglio di carta forno e cuocete per altri 5 minuti in modo da farla ben dorare.

  4. 4.

    A questo punto preparate la crema pasticcera. Scaldate il latte con i semi di una bacca di vaniglia. A parte mescolate i tuorli con lo zucchero fino a ottenere una crema densa e unite la fecola setacciata. In ultimo unite il latte caldo a filo e mescolate energicamente in modo da evitare la formazione di grumi.

  5. 5.

    Cuocete a fuoco basso fino all’addensamento della crema. Lasciate raffreddare la base della crostata e la crema, quindi versate quest’ultima nel guscio di frolla e livellate molto bene. Decorate la superficie della crostata con le pesche precedentemente lavate e tagliate a fettine. Disponetele a raggiera e spolverizzate la superficie con poco zucchero a velo. Servite la crostata di pesche in tavola.

Varianti

Crostata di pesche e amaretti

La crostata di pesche e amaretti si prepara partendo dalla frolla che andrà fatta riposare in frigorifero per almeno 1 ora. Nel frattempo sbucciate le pesche e tagliatele a pezzi, quindi in una padella fate sciogliere il burro e unite le pesche tagliate a pezzi.

Non appena inizieranno ad ammorbidirsi, unite gli amaretti sbriciolati e mescolate bene fino a far diventare il composto cremoso e asciutto. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. Tagliate il resto delle pesche a fettine senza sbucciarle e nel frattempo stendete la frolla ad uno spessore di circa mezzo centimetro.

Foderate una tortiera del diametro di 24 centimetri ed eliminate i bordi in eccesso, tagliandoli con un coltellino. Bucherellate il fondo della frolla con i rebbi di una forchetta e sbriciolatevi in superficie una manciata di amaretti.

Unite il composto di pesche e amaretti distribuendolo uniformemente e disponete le fettine di pesche a raggiera in modo da coprire tutta la superficie. Stendete la pasta frolla rimanente e ricavate le strisce da posizionare sulla crostata.

Spennellate la superficie del dolce con un uovo sbattuto e infornate in forno preriscaldato a 180°C per 40 minuti. Sfornatela, lasciatela raffreddare e servitela in tavola.

Crostata di pesche e cioccolato

La crostata di pesche e cioccolato si prepara partendo dalla frolla al cioccolato e lasciandola riposare in frigorifero per circa 1 ora, dopodiché si scottano le pesche in acqua bollente, si sbucciano e si tagliano a spicchi. Si stende la pasta frolla e si riveste uno stampo.

Si elimina la pasta eccedente e si bucherella il fondo con una forchetta. Si spalma il fondo di frolla con della confettura e si cosparge di amaretti sbriciolati, quindi si lascia cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 40 minuti.

A parte si monta l’albume con dello zucchero e si uniscono la farina e le mandorle in polvere, quindi si trasferisce il composto in un sac a poche con bocchetta liscia e si creano delle strisce in superficie e si prosegue la cottura per altri 15 minuti. Si serve in tavola bene fredda.

Crostata di pesche sciroppate

La crostata di pesche sciroppate è un dolce golosissimo ottimo da servire sia a colazione che a merenda. Si prepara stendendo la pasta frolla in una tortiera e farcendola con una crema pasticcera e con le pesche sciroppate tagliate a fettine.

Spolverate la superficie del dolce con dello zucchero di canna e cuocete la crostata in forno preriscaldato a 180°C per 20 minuti. Sfornatela, lasciate raffreddare per bene e servitela in tavola.

Crostata di pesche Bimby

La crostata di pesche si prepara anche col Bimby: vediamo insieme come fare. Preparate la pasta frolla inserendo tutti gli ingredienti nel boccale e azionando il robot a velocità 4 per 5 minuti. Mettetela a riposare in frigorifero per circa 1 ora.

Trascorso questo tempo, stendetela e foderate uno stampo per crostate. Sbriciolatevi degli amaretti in superficie e ricoprite il tutto con della marmellata. Adagiatevi in superficie le pesche tagliate a fettine e cuocete in forno preriscaldato a 180°C per 45 minuti.

Sfornate il dolce, e spennellate la torta con della gelatina. Fatela raffreddare e servitela in tavola.

Curiosità e consigli

  • La crema pasticcera può essere sostituita con della crema al latte o con della marmellata di pesche o albicocche.
  • La crostata di pesche si conserva in frigorifero e prima di servirla va fatta riposare per 30 minuti a temperatura ambiente.
  • Si sconsiglia la congelazione.