Dettagli ricetta

Preparazione

2 ore e 0 minuti

Difficoltà

Cottura

1 ora e 10 minuti

Costo

Dosi

per 6 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Budino di pane

Il budino di pane è uno di quei cosiddetti dessert svuotafrigo, perché l’ingrediente fondamentale è appunto il pane raffermo, avanzato: non va in frigo, infatti è un modo per dire che ricette di questo tipo servono a eliminare gli avanzi senza sprechi. Non è una qualità da sottovalutare: viviamo in una società di sprechi alimentari e tutto ciò che possiamo recuperare ben venga.

Si tratta di una ricetta dagli utilizzi assai versatili, proprio perché non stiamo parlando di un budino tradizionale, ma di un budino a base di pane raffermo. Questo significa che si può consumare il budino di pane sia a fine pasto come fareste con qualunque dessert al cucchiaio, ma può essere anche un’idea sfiziosa per la colazione e la merenda. Bambini e adulti lo adoreranno.

L’unico neo: il fatto che a differenza di altri budini è richiesta anche la cottura al forno per rassodare l’amalgama. D’estate non è esattamente ottimale perché fa tanto caldo di per sé, tanto più che è richiesta una cottura di circa un’ora. Tuttavia successivamente potete conservare il vostro budino di pane in frigorifero e consumarlo nei giorni successivi. Potete accompagnarlo con un bel bicchiere di caffellatte o tè freddo o anche, se siete adulti, con un bicchierino di vino dolce, dal passito al moscato.

Quando preparare questa ricetta?

Il budino di pane è un dessert che può essere consumato a colazione, a merenda e anche a fine pasto.

Preparazione

  1. Fate ammollare l’uvetta in acqua. Dopo circa una mezz’ora strizzatela e mettetela in una ciotola.

  2. Imburrate una teglia da budino e foderatela con le fette di pane che avrete privato della crosta e imburrate a loro volta.

  3. In un pentolino amalgamate latte, panna, zucchero e la buccia di un limone grattugiata. Accendete il fornello e portate a ebollizione.

  4. Rompete le uova in una ciotola e sbattetele. Versatele nell’amalgama sul fornello che intanto avrete spento. Aggiungete l’uvetta sultanina. Lasciate riposare e raffreddare, coprendo la superficie con una pellicola.

  5. Versate il contenuto del pentolino nella forma per budini foderata di pane imburrato.

  6. Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per un’ora finché il vostro budino non acquisirà consistenza solida. Lasciate raffreddare e rivoltate il budino su un piatto.

Varianti

Budino di pane al cioccolato

In questa variante, nell’amalgama con latte e panna dovrete aggiungere anche 70 grammi di cacao amaro.

Budino al cioccolato

È un grande classico dei dessert freddi: si cuoce sul fornello e si rassoda in frigorifero.

Curiosità e consigli

  • Se non vi piace l’uvetta, potete eliminare l’ingrediente e le relative fasi.
  • La ricetta vi consente di eliminare avanzi in termini di pane e altri ingredienti.