Dettagli ricetta

Preparazione

10 minuti

Difficoltà

Cottura

20 minuti

Costo

Dosi

per 6 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Cime di rapa stufate

Le cime di rapa stufate sono una ricetta a base un ortaggio molto consumato in Puglia tanto da essere protagonista di uno dei piatti regionali più conosciuti: le orecchiette alle cime di rapa. Anche cucinate semplicemente come contorno sono deliziose. Sono consumate molto spesso con piatti caldi e sostanziosi, come nel ripieno di panzerotti, nelle zuppe e nelle minestre, oppure cotte con la salsiccia.

Se le cime di rapa vengono acquistate intere devono essere prima di tutto lavate e asciugate. Il gambo, più duro, va separato dalle foglie, che sono più tenere. Pulite le cime di rapa ma non buttate i gambi! Potete utilizzarli nelle zuppe, che grazie alla lunga cottura possono renderli morbidi, oppure tritarli e mischiarli all’impasto delle polpette per arricchirle in fibre e vitamine.

Questi ortaggi infatti, oltre ad essere ipocalorici, e quindi adatti alle diete, sono ricchi di fibre, vitamine e di antiossidanti. Hanno proprietà depurative, come molti degli ortaggi dal sapore vagamente amarognolo. Inoltre, sono ricche di sali minerali e fonte di ferro.

La loro stagione è l’inverno. Scegliere di consumare prodotti di stagione sicuramente aiuta l’ambiente, perché i prodotti non devono essere trasportati da un angolo all’altro del Mondo, ma aiuta anche la nostra salute, perché le proprietà nutrizionali sono migliori.

Tutte le verdure (e la frutta) di stagione per sapere cosa mangiare, mese per mese

Quando preparare questa ricetta?

Preparate le cime di rapa stufate in inverno, quando questo ortaggio è di stagione.

Preparazione

  1. Pulite le cime di rapa e tenete solo le foglie più tenere.

  2. In una padella capiente fate scaldare alcuni spicchi di aglio sbucciati in poco olio. Unite poi le cime di rapa.

  3. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere 10 minuti circa.

  4. Aggiungete sale, un pizzico di peperoncino e lasciate cuocere ancora 10 minuti senza coperchio, per far asciugare l’acqua in eccesso.

  5. Servite le cime di rapa calde come contorno.

Varianti

Cime di rapa stufate con salsiccia

Per velocizzare la preparazione, potete lessare prima le cime di rapa, dopo averle pulite e aver scelto le foglie più tenere, in acqua bollente salata per 10 minuti. Nel frattempo, in una padella antiaderente, portate a cottura la salsiccia con poco olio e uno spicchio di aglio. Quando è ben abbrustolita su ogni lato, scolate le cime di rapa e aggiungetele in padella, per far saltare tutto insieme alcuni minuti. Se gradite un tocco piccante, aggiungete alla fine del peperoncino. Servite caldo.

Cime di rapa stufate BImby

Dopo aver pelato l’aglio, mettetelo sul fondo del boccale con l’olio e azionate il Bimby per 3 minuti a 100°C, vel. 1, con l’antiorario inserito. Nel frattempo, pulite le cime di rapa e tenete solo le foglie più tenere. Aggiungetele nel boccale, salate, se gradite aggiungete il peperoncino, e cucinate a 100°C per 10 minuti con l’antiorario inserito, sempre a vel. 1. Servite calde.

Curiosità e consigli

  • Bisogna mangiare le cime di rapa prima che i fiori si aprano. Non acquistatele se intravedete già del giallastro, segno che i fiori si stanno aprendo.