Dettagli ricetta

Preparazione

1 ora e 30 minuti

Difficoltà

Cottura

20 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Ciriole alla ternana

Le ciriole alla ternana sono un piatto tipico della zona di Terni, in Umbria. Si tratta sostanzialmente di pasta artigianale che viene condita con una salsa piccante a base di polpa di pomodoro. È pasta artigianale, ma non è pasta all’uovo: si prepara infatti con due tipi di farina e il suo aspetto finale è molto chiaro, tanto che il nome viene da “cereus”, cereo in latino, ossia bianco come la cera.

Preparare le ciriole alla ternana è abbastanza semplice se siete avvezzi alla realizzazione della pasta artigianale. Se siete alle prime armi, vi diciamo a cosa fare caso: la maggior parte delle ricette che troverete in rete vi darà una misura di acqua fissa, ma questa quantità non può essere fissa. Le farine, in base ai marchi e al raccolto dei cereali, possiedono di per sé una differente quantità di umidità. Questo significa che anche se usate sempre una farina della stessa marca non è detto che abbia le stesse qualità di volta in volta, in base al lotto di produzione o al periodo dell’anno.

Il condimento delle ciriole alla ternana è molto semplice invece: consiste in un sugo a base di polpa di pomodoro che viene aromatizzato con l’aglio e, successivamente nel piatto, con il prezzemolo tritato. Viene aggiunto anche del peperoncino piccante, ma la quantità sta alla vostra soglia di tolleranza.

Quando preparare questa ricetta?

Le ciriole alla ternana sono un primo piatto che può essere consumato a pranzo oppure a cena.

Preparazione

  1. Mescolate su una spianatoia le due farine. Aggiungeteci un cucchiaio di sale e due di olio di oliva. Amalgamate, impastate e aggiungete dell’acqua a poco a poco, fino a ottenere un composto liscio, omogeneo ed elastico. Lasciate riposare per mezz’ora.

  2. Stendete l’impasto e tagliatelo a striscioline sottili. Lavoratelo per ottenere una sorta di spaghettoni.

  3. In una padella con un fondo d’olio fate cuocere la polpa di pomodoro con un paio di spicchi d’aglio puliti e schiacciati, un peperoncino tagliato a rondelle. Aggiustate di sale.

  4. Fate bollire le ciriole in abbondante acqua salata per alcuni minuti. Scolatele e conditele con il contenuto della padella.

  5. Lavate il prezzemolo e tritatelo. Aggiungetelo sulla cima delle ciriole quando impiattate.

Varianti

Ciriole alla ternana al tartufo

In questa variante preparate le ciriole e le bollite. Poi le condite con una salsa a base di pecorino a cubetti che viene sciolto in un pentolino con l’aiuto di un po’ di latte. Aggiungete delle lamelle di tartufo, una spruzzata di pepe nero e il piatto è pronto.

Ciriole alla ternana ai funghi

Anche in questa variante, il condimento delle ciriole, e solo quello, è differente. Prendete 300 grammi di funghi champignon, lavateli e tagliateli in 4 (i più piccoli a metà). Prendete 10 pomodorini, lavateli e tagliateli a metà. In una pignatta  con un fondo d’olio di oliva, fate cuocere insieme i pomodorini e i funghi. Aggiustate di sale e di pepe, e quando sono cotti, conditeci le ciriole.

Curiosità e consigli

  • Occhio all’acqua: va aggiunta a poco a poco, perché non conoscete il livello di umidità delle farine che state usando.
  • Il peperoncino piccante adatto è un peperoncino rosso locale italiano.