Dettagli ricetta

Preparazione

5 minuti

Difficoltà

Cottura

3 minuti

Costo

Dosi

per 6 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Gnocchi al gorgonzola

Gli gnocchi al gorgonzola sono uno tra i primi piatti più veloci da preparare e nello stesso tempo tempo più golosi. Pronti in tavola veramente in un attimo, se acquistate gli gnocchi già pronti, risolvono spesso un pranzo da allestire all’ultimo minuto. Più laboriosi, ma sicuramente di grande soddisfazione, se invece decidete di preparare tutto in casa, a partire dall’impasto.

Anche in questo caso la ricetta è semplice, ma richiede un po’ di tempo e di manualità. Basta lessare le patate, sbucciarle, passarle nello schiacciapatate e aggiungere alla purea ottenuta farina nella quantità di un terzo rispetto al peso delle patate. Qualcuno preferisce aggiungere anche un uovo all’impasto.

Gli amanti del gorgonzola, formaggio erborinato decisamente più consumato nell’Italia Settentrionale, sapranno certamente quale qualità scegliere per la perfetta fonduta. Solitamente per questa ricetta si preferisce un gorgonzola dolce, più delicato e più facile da ridurre velocemente in crema.

L’intensità del sapore del gorgonzola può essere dosata secondo il proprio gusto, trovando l’esatta quantità di latte o panna da utilizzare per la fonduta. Gli amanti di questo formaggio possono anche optare per una crema realizzata al 100% da formaggio.

Se siete amanti degli gnocchi al gorgonzola, perché non provare anche gli gnocchi di pane?

Gnocchi di pane

Quando preparare questa ricetta?

Preparate gli gnocchi al gorgonzola quando avete poco tempo da dedicare alla cucina.

Preparazione

  1. Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata: scolateli non appena vengono a galla.

  2. In una casseruola, sciogliete a fuoco lento il gongonzola nel latte.

  3. Appena scolati gli gnocchi, tuffateli nella fonduta di formaggio. Aggiungete il Parmigiano Reggiano grattugiato, il pepe nero e la noce moscata. Servite caldi.

Varianti

Gnocchi al gorgonzola e noci

Il gusto e la croccantezza delle noci completa alla perfezione questo piatto. Basta sbriciolare le noci, anche grossolanamente con le mani, e aggiungerne una piccola manciata su ogni piatto prima di servire.

Gnocchi al gorgonzola e speck

Lo speck, tagliato a cubetti, va cotto e sgrassato in una padella antiaderente. Solo una volta diventato croccante, potete aggiungerlo alla fonduta di gorgonzola per condire gli gnocchi.

Gnocchi ripieni al gorgonzola

Per realizzare gli gnocchi ripieni, dovete necessariamente partire dall’impasto. Fate bollire in acqua salata 1 kg di patate, poi sbucciatele e passatele nello schiacciapatate. Aggiungete circa 300g di farina e impastate. Se notate che l’impasto non si compatta, aggiungete poco per volta altra farina. Realizzate delle palline non troppo piccole, fate un piccolo buco con il pollice, inserite un cubetto di gorgonzola nell’incavo che avete preparato e, chiudendo la mano, richiudete l’impasto su se stesso fino a ottenere una pallina che racchiuda il formaggio.

Cuocete gli gnocchi ripieni in acqua salate e poi conditeli semplicemente con burro sciolto e qualche foglia di salvia.

Curiosità e consigli

  • Potete anche gratinare gli gnocchi nel forno: dopo averli cotti e conditi con la crema di gorgonzola, stendeteli in una teglia, ricopriteli con pangrattato e Parmigiano Reggiano grattugiato, metteteli in forno con il grill acceso e gustateli con una interessante crosticina croccante.