Dettagli ricetta

Preparazione

1 ora e 0 minuti

Difficoltà

Cottura

30 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Manfrigole valtellinesi

La manfrigole valtellinesi sono un piatto di origine contadino tipico della Valtellina. Si tratta di una ricetta molto consistente e nutriente, ma anche molto calorica. La preparazione che vi spieghiamo è vegetariana, ma c’è chi aggiunge anche delle fette di bresaola nel ripieno, rendendo così il piatto non adatto a chi ha abbracciato il regime alimentare che esclude ogni tipo di carne. Inoltre la preparazione consta di formaggio e panna, il che rende il piatto assolutamente inadatto anche coloro che sono intolleranti al lattosio, oltre che a chi soffre di allergie e intolleranze al singolo ingrediente.

La realizzazione casalinga delle manfrigole valtellinesi prevede essenzialmente tre fasi. La prima è la preparazione delle crespelle, che si ottiene mescolando i due tipi di farina a nostra disposizione con le uova, per poi cuocere l’impasto. La seconda fase consiste nel preparare il ripieno fondamentalmente con il formaggio casera, il pane di segale raffermo e un po’ di panna da cucina. Le crespelle vanno quindi condite con il ripieno e cotte in forno. La terza fase è quella della farcitura, che avviene con burro fuso e parmigiano grattugiato.

Non ci sono grandi difficoltà a preparare le manfrigole valtellinesi, ma le diverse fasi rendono la ricetta lunga e quindi se avete fretta, virate su un altro tipo di piatto per voi e i vostri ospiti. In particolare, le prime volte che vi cimentate con un piatto così articolato è tra l’altro bene che facciate delle prove, per vedere se si tratta di una preparazione alla portata delle vostre doti culinarie.

Quando preparare questa ricetta?

Le manfrigole valtellinesi possono essere consumate a pranzo oppure a cena.

Preparazione

  1. In una ciotola, setacciate la farina 00 e quella di grano saraceno.

  2. Incorporate le uova una a una e amalgamate. Aggiustate di sale e di pepe.

  3. Scaldate una piastra antiaderente e cuocete le crespelle. Mettetele da parte.

  4. Preparate il ripieno: tritate grossolanamente 200 grammi di casera e il pane raffermo. Aggiungete un cucchiaio del latte e aggiustate con sale e noce moscata. Frullate il tutto e versate la panna, continuando ad amalgamare.

  5. Spalmate il ripieno all’interno delle crespelle e arrotolatele. Disponetele in una teglia da forno precedentemente imburrata.

  6. Tagliate a cubetti il resto del casera e mettetelo sulla superficie delle crespelle arrotolate e farcite.

  7. Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per un quarto d’ora.

  8. Sciogliete il burro rimasto e versatelo sulla superficie delle crespelle arrotolate. Spolverizzate con il parmigiano.

Curiosità e consigli

  • Le crespelle devono essere molto sottili: la prima volta fate delle prove con la quantità da usare sulla piastra e siate delicati nel metterle da parte dopo la cottura.
  • Alcuni aggiungono al ripieno della bresaola a fette insieme al resto.