Dettagli ricetta

Preparazione

1 ora e 30 minuti

Difficoltà

Cottura

10 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Pansotti alla genovese

I pansotti alla genovese sono un primo piatto che proviene dalla tradizione ligure. Come ravioli o tortellini, si tratta di pasta ripiena. Ve ne diamo una ricetta di massima, perché in effetti già è abbastanza difficile reperire gli ingredienti originali.

Partiamo infatti dal ripieno dei pansotti alla genovese. Tradizionalmente prevedono infatti un ripieno a base di erbe spontanee. Va da sé che le erbe spontanee, essendo tali, non sono uguali in tutta Italia, perché i terreni sono diversi, così come gli insetti impollinatori. Una soluzione che molti indicano è sostituire le erbe spontanee liguri con spinaci, oppure borragine o ancora biete, come in effetti stiamo consigliando noi. Le biete hanno una caratteristica interessante, perché non hanno di per sé grande sapore, ma vengono esaltate dagli ingredienti che vi si accostano, in questo caso in particolare la ricotta.

Vi presentiamo i pansotti alla genovese, tra l’altro, come piatto vegetariano, ma ricordate che non è per niente adatto a chi è intollerante al lattosio. Abbiamo aggiunto formaggio e latte perfino al condimento, che tuttavia può essere sostituito da brodo vegetale o una salsa alle noci, per esempio.

L’importante è che si mantenga un assetto vegetariano per i vostri pansotti alla genovese. Che nella tradizione possono essere allo stesso tempo un piatto della domenica, perché assai gustosi, ma anche una ricetta “di magro”, ossia da preparare in occasione delle vigilie delle feste religiose, quando si pratica l’astensione dalle carni.

Quando preparare questa ricetta?

I pansotti alla genovese sono un primo piatto a base di pasta ripiena, adatto a pranzo o cena.

Preparazione

  1. Mescolate insieme in una ciotola la farina, un uovo, un po’ di vino bianco e acqua nel caso occorra. Dovete ottenere un impasto elastico ma non fluido, in modo da poterlo stendere poi con il matterello e la macchinetta per la pasta.

  2. Preparate il ripieno. Bollite le biete, scolatele e tritatele grossolanamente. Unitele in una ciotola con l’altro uovo, il parmigiano grattugiato, la ricotta e l’aglio schiacciato.

  3. Stendete la pasta più sottilmente possibile, aiutandovi appunto prima con matterello e poi con la macchinetta. Tagliate dei triangoli, metteteci un cucchiaino di ripieno e chiudeteli, sigillandoli, o con altri triangoli più o meno della stessa grandezza o ripiegandoli come ravioli o tortellini.

  4. Bollite i pansotti in abbondante acqua salata per qualche minuto.

  5. Preparate il condimento sciogliendo in un pentolino il pecorino, aiutandovi con un po’ di latte.

  6. Scolate i pansotti e aggiungete il condimento. Servire caldi.

Curiosità e consigli

  • Se pensate che il vostro ripieno non abbia consistenza, aggiungeteci un po’ di pangrattato.
  • Sono diversi i condimenti da preparare per i vostri pansotti, l’importante è che siano sempre “di magro”, ossia con base vegetariana o vegan. Anche il brodo vegetale, per esempio, può essere una soluzione, ma anche una salsa a base di noci.