Dettagli ricetta

Preparazione

40 minuti

Difficoltà

Cottura

20 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Pasta melanzane e pesce spada

La pasta melanzane e pesce spada è un piatto gustoso, fresco e leggero da consumare soprattutto in estate. Per prepararlo, il primo passo è recarsi in pescheria a comprare del pesce spada in tranci. 

Comprendiamo bene che non è semplice avere a portata di mano il pesce spada fresco. Questo accade perché non in tutte le zone d’Italia le pescherie sono aperte ogni giorno, e inoltre il prodotto potrebbe essere terminato una volta che vi recate là. In molti supermercati, tuttavia, è presente nei banchi dei surgelati il pesce spada congelato, che va bene ugualmente, anche se il pesce spada fresco ha tutto un altro aroma.

Il condimento per la pasta melanzana e pesce spada è molto semplice da preparare, perché consta appunto di questi ingredienti, più un po’ di passata di pomodoro. Il pesce spada va cucinato a fuoco alto, come sempre accade per i piatti a base di pesce, e solo per alcuni minuti, lasciando in questo caso che si insaporisca con gli ortaggi.

Il taglio di pasta per la ricetta della pasta melanzane e pesce spada può variare secondo le proprie preferenze: noi abbiamo scelto le penne rigate. Ma che si tratti di pasta corta o pasta lunga, dai paccheri agli spaghettoni, non c’è problema: l’importante è che scegliate un taglio che prenda bene il sugo, sia che parliamo di pasta tradizionale trafilata al bronzo, sia di pasta integrale.

Quando preparare questa ricetta?

La pasta melanzane e pesce spada è un primo piatto che può essere consumato a pranzo oppure a cena.

Preparazione

  1. Lavate la melanzana e tagliatela a dadini.

  2. Lavate i pomodorini e tagliatela a metà.

  3. Sciacquate il pesce spada, eliminate la pelle ed eventualmente la spina dorsale e tagliatelo a dadini.

  4. In una padella con un fondo d’olio, fate appassire la melanzana con la salsa di pomodoro a fuoco alto, rivoltando di tanto in tanto.

  5. Aggiungete i dadini di pesce spada e continuate la cottura per alcuni minuti.

  6. Intanto fate bollire la pasta scelta in abbondante acqua salata. Quando il tempo indicato sulla confezione termina, scolate dopo aver assaggiato.

  7. Tornate alla padella e sfumate il tutto con il vino. Aggiustate di sale e di pepe.

  8. Condite la pasta con il contenuto della padella e servite caldo.

Varianti

Pasta melanzane e pesce spada in bianco

In questa variante, invece che usare la passata di pomodori, si usano 10 pomodorini lavati e tagliati a metà. Si cuociono contestualmente alla melanzana.

Pasta melanzane e pesce spada al forno

In questa variante si grigliano prima le melanzane e si tagliano a dadini. Si bolle la pasta (ma si scola un paio di minuti prima della fine della cottura indicata sulla confezione) e si mette in una teglia da forno con 200 grammi di besciamelle qua e là, i pomodorini freschi tagliati a metà o in alternativa la passata di pomodoro e il pesce spada crudo. L’importante è che tutta la superficie della pasta sia coperta. Si cuoce in forno preriscaldato a 200°C per 15 minuti.

Curiosità e consigli

  • Si può usare sia il pesce spada fresco che quello surgelato: in quest’ultimo caso è più facile da tagliare.
  • Questa ricetta può essere usata con ogni pesce di grande taglia: non solo pesce spada, ma anche tonno e salmone.