Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

15 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Spaghetti mare e monti

Gli spaghetti mari e monti sono una ricetta che si presta a moltissime interpretazioni. Perché “mari e monti” può significare qualunque cosa, ma solitamente parliamo di un ingrediente di terra che incontra un ingrediente di mare, nel nostro caso funghi e pesce spada. Tuttavia nel condimento è presente un altro ingrediente di terra che ben si sposa con gli altri due principali, ovvero i pomodorini. Questi ultimi, insieme ai funghi, permettono il rilascio di succhi che contribuiscono a una cottura naturale del pesce spada.

In alternativa o come integrazione negli spaghetti mari e monti, potete avvalervi di ortaggi o frutti di mare, dalle cozze nere alle melanzane, dai peperoni ai gamberetti, secondo le vostre preferenze e secondo la vostra creatività in cucina. Completano il quadro degli ingredienti naturalmente l’olio d’oliva, il sale e il pepe, e l’aglio che aiuta a esaltare il sapore degli ingredienti di mare. Non dimenticate del vino bianco di qualità per sfumare, che poi potete usare anche per accompagnare il pasto.

Una nota a parte riguarda gli spaghetti. Che siano spaghetti mari e monti o una qualunque altra ricetta con questo taglio di pasta, si fa presto a dire spaghetti: i tagli in commercio sono tanti e diversissimi. Noi consigliamo sempre quelli più ruvidi, ma per gli appassionati di pasta rigata esistono perfino quelli rigati. Scegliete in base ai vostri gusti senza problemi.

Quando preparare questa ricetta?

Gli spaghetti mari e monti sono un primo piatto che può essere consumato a pranzo oppure a cena.

Preparazione

  1. Pulire i funghi e tagliarli a fettine.

  2. Lavare i pomodori e tagliarli a metà.

  3. Togliere la pelle alle fette di pesce spada e tagliarle grossolanamente a cubetti. Sciacquateli con acqua.

  4. Pulite l’aglio e schiacciatelo.

  5. In una padella con un fondo d’olio, fate rosolare l’aglio con i pomodorini. Aggiungete i funghi a fette e i pezzetti di pesce spada. Lasciate cuocere per una decina di minuti a fuoco vivace, rimestando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Sfumate con il vino e aggiustate di sale e pepe.

  6. Fate bollire gli spaghetti in una pentola con abbondante acqua salata, seguendo i tempi di cottura indicati sulla confezione.

  7. Scolate gli spaghetti e condite con il contenuto della padella. Servite caldi.

Curiosità e consigli

  • Potere usare i funghi che preferite: meglio però con champignon classici.
  • In commercio esistono diverse tipologie di spaghetti: ci sono quelli ristorante, gli spaghettoni, gli spaghettini, quelli quadrati, quelli rigati e quelli triangolari. Scegliete secondo le vostre preferenze.
  • Opzionalmente potete aggiungere alla fine un po’ di prezzemolo fresco tritato.