Dettagli ricetta

Preparazione

40 minuti

Difficoltà

Cottura

10 minuti

Costo

Dosi

per 6 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Tagliatelle fritte

Le tagliatelle fritte sono una delle ricette regionali più note da preparare in occasione del Carnevale. Si tratta di una ricetta dell’Emilia Romagna infatti, sulla falsariga delle normali tagliatelle che vengono farcite con il ragù alla bolognese o altri condimenti. In effetti il punto di partenza delle tagliatelle fritte sono appunto le tagliatelle tradizionali, per cui si prepara una sfoglia di pasta all’uovo.

La differenza principale con le tagliatelle di un primo piatto avviene attraverso una farcitura a base alcolica con zucchero e agrumi (solitamente arance e limoni), che servono per caramellare gli strati e dare un aspetto dorato alle vostre tagliatelle fritte. In pratica, userete la macchinetta per la pasta ma solo per sfogliare il vostro impasto: non userete invece il rullo per il taglio delle tagliatelle, perché invece taglierete a mano con un coltello la sfoglia arrotolata.

7 dolci di carnevale per bambini e da preparare con i bambini

Come per tutti i dessert fritti (e in generale le fritture), è importante che le appoggiate, dopo la cottura, su un foglio di carta assorbente, in modo da eliminare l’olio in eccesso. Non ha grossa importanza quale tipo di olio di semi usate, quindi scegliete in base alla vostra esperienza. Sulla superficie potete anche aggiungere dello zucchero a velo, come accade per diversi dolci tradizionali del Carnevale, ma è comunque opzionale.

Quando preparare questa ricetta?

Le tagliatelle fritte sono un dessert di Carnevale che può essere consumato a fine pasta o come una dolce merenda per i bambini.

Preparazione

  1. Impastate insieme farina e uova, in modo da preparare la sfoglia classica delle tagliatelle. Stendetela con il matterello e affinatela con la macchinetta per la pasta.

  2. Cospargete la sfoglia di zucchero, buccia d’arancia e di limone grattugiata e spruzzate qua e là con la grappa.

  3. Arrotolate la sfoglia su se stessa e tagliatela grossolanamente con un coltello affilato, in righe dello spessore di tagliatelle o pappardelle.

  4. Riscaldate in una padella l’olio di semi e friggete le tagliatelle.

  5. Dopo la frittura, appoggiate le tagliatelle sulla carta assorbente e cospargetele con lo zucchero a velo. Lasciate raffreddare prima di consumare.

Varianti

Frittata di tagliatelle

Si tratta di una comune frittata di pasta. Si prepara bollendo in acqua salata le tagliatelle e mescolandole con molte uova (1 ogni 50 grammi di pasta), un po’ di latte, cubetti di pancetta e cubetti di formaggio a pasta filante, come per esempio scamorza fresca. Si frigge il tutto in abbondante olio di semi.

Curiosità e consigli

  • In alternativa alla grappa, potete usare il rum.
  • La sfoglia cosparsa di zucchero, grappa e buccia di agrumi contribuisce a dare a questo cibo un aspetto “caramellato”.
  • Dolci di Carnevale